CISLIANO – Erano quasi ottanta le persone che, martedì 8 dicembre, hanno partecipato al Pranzo Sociale dell’Associazione Combattenti e Reduci di Cisliano: un’occasione per ritrovarsi, passare una giornata insieme in allegria, ma anche e soprattutto per rinnovare la condivisione di quei valori di pace, libertà e democrazia che sono l’anima dell’Associazione. E l’allegria e la convivialità non sono mancate, unitamente a momenti più istituzionali come l’intervento dei due reduci della Seconda Guerra Mondiale Carlo Corbella e Carlo Elli, che hanno ricordato quanto sia importante non dimenticare. Custodire la memoria storica, preservandola intatta per le nuove generazioni, è infatti lo scopo dell’Associazione Combattenti e Reduci: punto fondamentale in questo senso è lo sguardo al futuro e quindi il contatto con i giovani, al fine di far conoscere loro le tragedie consumate in un passato neanche troppo lontano e far riflettere su quello che sta accadendo oggi, quando la guerra si presenta sempre più spesso con il volto del terrorismo, come le recenti stragi di innocenti purtroppo dimostrano. “È nei giovani – afferma il presidente Franco Paderno – che dobbiamo investire, e dobbiamo fornire loro gli strumenti per ripensare a quanto è accaduto. Ed è nei giovani che va riposta la speranza affinché la memoria storica non vada smarrita. Ricordiamo anche che in questi giorni è partito il tesseramento 2016: associarsi (la tessera costa 10,00 €) aiuta a mantenere in vita l’associazione e a onorare la memoria dei tanti giovani che a 20 anni morirono per la Patria, per garantire a noi la libertà di cui godiamo oggi. È nostro dovere onorare il loro sacrificio e il loro ricordo”. Con il Pranzo Sociale si chiude il 2015 dell’Associazione. Il primo appuntamento del 2016 sarà il 27 febbraio con la “Cassölata”, la cena a base di cassöla, aperta a tutti, il cui ricavato aiuterà a sostenere le attività dell’Associazione

Hits: 194