ABBIATEGRASSO – L’“imbroglione” che si spacciava per un agente pubblicitario incaricato dagli “Amici del Palio di San Pietro” è stato fermato dai carabinieri del comando di Abbiategrasso, identificato e denunciato nel pomeriggio di venerdì 17 aprile. L’associazione abbiatense aveva segnalato, già nelle scorse settimane, anche attraverso la stampa locale, la presenza sul territorio di una persona che si spacciava quale suo incaricato e addetto alla raccolta di sponsor per il “Palio” anche grazie agli avvertimenti ricevuti da commercianti amici che conoscevano invece esattamente le persone solitamente incaricate della raccolta degli sponsor. F.M., maschio di circa 60 anni, si faceva accreditare da una complice che, attraverso una telefonata in cui si presentava come segretaria dell’associazione, lo qualificava e lo presentava quale incaricato della stessa e autorizzato dal Comune e fissava gli appuntamenti con i commercianti prescelti. Venerdì grazie alla segnalazione dell’associazione e di un commerciante, il malcapitato è incorso in una “trappola” (il caso vuole nella giornata di “venerdì 17”) e ha trovato all’appuntamento fissato oltre al commerciante che doveva essere raggirato anche i carabinieri in borghese. La denuncia ora è agli atti e i militari stanno raccogliendo ulteriori informazioni, elementi, prove e testimonianze. Soddisfatto del tempestivo intervento, il presidente Tiziano Perversi ha commentato: “Ringrazio il comando dei carabinieri di Abbiategrasso per il lavoro investigativo svolto con successo e tutti i commercianti che hanno segnalato a noi e alle autorità il comportamento truffaldino di questo signore e hanno permesso di fermare la sua attività. Invito tutti i commercianti caduti nella rete di questa persona a farsi avanti e fornire informazioni al comando locale affinché si possa procedere con le indagini e dimostrare a queste persone che la correttezza e la collaborazione di persone amiche può fermare i loro intenti truffaldini”. C.B.

Hits: 231