ABBIATENSE – “Area per i  nostri gatti cercasi” è l’appello della presidente  Cristina Bottini e degli altri volontari dell’associazione Amici dei Mici che, oltre ad occuparsi del contenimento del fenomeno del randagismo felino, si prende cura di una cinquantina di gatti che fanno parte della colonia felina ospitata dal 2011 in un campo di Corbetta, reso disponibile dal proprietario.

Ma lo scorso 27 febbraio sono arrivati per un sopralluogo i Carabinieri del Corpo forestale, rappresentanti dell’ufficio tecnico e la Polizia Locale, perché sollecitati da una segnalazione, da qui è scattato un procedimento per “abuso edilizio”. Dal lontano 2011 sul terreno, come ricovero per i gatti, erano stati posti tre piccoli container a cui se n’è aggiunto un altro dopo che Bottini era stata nominata presidente dell’associazione. Nessuno ignorava la presenza di tali strutture fin dal tempo del primo posizionamento degli stessi, viene da chiedersi a chi giova la sollecitazione a intervenire, sarà il tempo a dirlo. Intanto la presidente in carica dal 2017 afferma: “Questa è un’oasi per gatti randagi di cui ci occupiamo accudendoli, sterilizzandoli… Da tre anni chiedo di poter avere un altro posto per ospitare le attività dell’associazione, finalmente se ne è parlato il 28 maggio scorso anche in Consiglio comunale a Corbetta quando è stata individuata un’area e sono state invitate anche altre associazioni a comunicare eventuali manifestazioni d’interesse a cui seguirebbe un bando che infine deciderà a chi aggiudicarlo, con evidenti tempi burocratici lunghi. Dove siamo ora purtroppo sarà entro breve sgombrato, i container devono essere eliminati, facciamo quindi appello a privati ed enti pubblici , ai comuni dell’abbiatense e del magentino per trovare un terreno adibito a servizi dove traslocare le strutture del rifugio e gli amici mici. Grazie infinite a chi vorrà e potrà aiutarci”. E.G.

 

Views: 97