ABBIATEGRASSO – Come sempre il lunedì l’Eco della città va in stampa, lunedì 13 ha ritardato il più possibile perché in attesa dei risultati del voto di domenica 12.

Alle 18, quando mancavano ancora i risultati di una manciata di sezioni, abbiamo intervistato nella loro sede elettorale sia il candidato sindaco Alberto Fossati sia, poco dopo, Cesare Nai. Non è stato possibile rivolgere domande invece al terzo candidato sindaco, Tarantola che, ci hanno riferito, era ancora al lavoro, il suo risultato è stata la vera sorpresa di questa tornata elettorale, Tarantola è passato dall’8% del 2017 al 23% di oggi.

I voti raccolti dalle sue due liste Ricominciamo Insieme e Giovani per Abbiategrasso possono decretare la vittoria di uno dei due contendenti al ballottaggio: il centodestra di Nai al 42% ed il centosinistra con Fossati al 35%. 

Alberto Fossati ha dichiarato di essere “sconfortato dall’affluenza al 47%, un dato molto basso” e ha aggiunto che “spetta a chi governerà ridare più credibilità alla politica. Abbiamo portato il sindaco uscente al ballottaggio, ci sono 7 punti di differenza, siamo molto fiduciosi, ringrazio innanzitutto i candidati. Un ottimo risultato il 22% conseguito da Tarantola con cui ci sono punti di contatto programmatici, per esempio la strada a cui entrambi non diciamo di no, ma chiediamo soluzioni meno impattanti di quelle proposte e la riqualificazione. E’ importante l’iniziativa del sindaco anche per un ospedale con un P.S. h24, ripotenziato”.

Anche Nai poco dopo ha incontrato alcuni rappresentanti della stampa e ha commentato così il risultato delle elezioni, seppur non ancora definitivo: “Per prima cosa voglio ringraziare tutti i candidati che mi hanno sostenuto con impegno e passione in questo primo turno. Siamo al ballottaggio, da domani si ricomincia da 1, siamo zero a zero e tra 15 giorni si torna a votare. Avevo più o meno previsto il risultato del centrosinistra, mentre mi ha sorpreso l’ottimo risultato di Luigi Tarantola, soprattutto per quanto riguarda la sua lista giovani. Senza la lista Tarantola, probabilmente la nostra coalizione avrebbe vinto al primo turno. E’ una campagna elettorale molto diversa da quella di 5 anni fa in cui ci scontravamo con la lista civica molto forte di Finiguerra, questa sarà una sfida più ‘classica’, centrodestra contro centrosinistra. Da domani il mio impegno sarà quello di continuare a illustrare ai cittadini quanto abbiamo fatto in questi 5 anni e comunicare come intendiamo proseguire. Le liste civiche hanno ricevuto molti consensi, i giovani mi hanno sorpreso positivamente, ne ho visti tanti in tutte le liste e li invito a continuare l’impegno anche per la politica locale che ha bisogno di loro. Andrò avanti a proporre la continuità amministrativa, ci confronteremo con Tarantola”.  E a proposito di Tarantola rimandiamo al prossimo numero le sue dichiarazioni. E.G.

Hits: 0