ABBIATEGRASSO – La scorsa settimana è saltato il comunicato, perché l’Eco era ormai in stampa, del consigliere regionale Usuelli di + Europa, che ha detto che non si torna indietro e che chi lo ha promesso lo scorso anno ne era consapevole e ci ha presi in giro e, anche se annunciata, non è stata neanche pubblicata la segnalazione imperniata sull’intervento del sen. Mario Mantovani, sabato 13 ottobre al teatro Nuovo di Milano durante la due giorni “Giornate Tricolori” organizzate da Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni e Noi Repubblicani. Una lettrice ha segnalato “un intervento chiaro e da condividere il più possibile perché dimostra per l’ennesima volta che la chiusura del P.S. è stata una scelta politica di chi è arrivato dopo Mantovani a gestire l’assessorato alla Sanità in Lombardia, l’avv. Giulio Gallera. Con lui è iniziato lo snaturamento dell’ospedale Cantù. Mantovani ha detto in passato e, continua a gridarlo, che è ingiusto e assurdo e chiede di intervenire anche all’assessore alla sicurezza De Corato perché, proprio come dicono i sindaci e i cittadini del territorio, la scelta di chiudere il P.S. non garantisce sicurezza alla loro salute e viola un diritto costituzionale. Abbiamo richiesto di verificare quanto ha dichiarato Mario Mantovani, ci è stato inviato il seguente link, cliccando il quale i lettori possano ascoltare direttamente l’intervento appassionato di Mantovani:  http://www.radioradicale.it/scheda/554450/popoli-e-sovranismo-giornate-tricolori-prima-giornata?f=2&p=2&s=1323&t=1907. Per chi fosse impossibilitato, ne pubblichiamo buona parte. “… qui in questa assemblea deve essere riaffermata la Sovranità del nostro Paese, soprattutto per quanto riguarda la salute del cittadino. Un investimento in salute dell’8,7 del Pil nazionale contro l’11% della Francia, l’11,9% della Germania, il 10% del Belgio, deve farci riflettere. La salute è un diritto garantito dalla Costituzione, l’Italia dev’essere sovrana mentre l’Europa ci costringe a investire sempre meno. Gli ultimi governi hanno ridotto gli investimenti, un errore che coinvolge anche Regione Lombardia. L’Unione Europea non consente di aumentare la spesa e ci costringe ad andare in ospedale e sentirci dire che l’appuntamento  per una visita è nel 2020, questo non è da Paese civile. La riforma in Regione Lombardia che non ho condiviso, sta dando i suoi frutti negativi. Non si possono chiudere i P.S. come avviene oggi ad Abbiategrasso, una città di 34.000 abitanti e che arriva  con i comuni vicini a 80.000, ai quali si dice di andare a Magenta. Invito ad andare di notte, come ho fatto io,  dopo l’una di notte al P.S. di Magenta per vedere cosa succede. Non possiamo consentire questo, altrettanto si dica per le liste d’attesa o la chiusura dei punti nascita…”. Mario Mantovani conosce bene il territorio dell’abbiatense e le problematiche sanitarie, la sua voce rafforza le richieste dei cittadini e permette di distinguere e riconoscere i politici che chiedono voti per sé e chi chiede voti per fare politica per i cittadini. E.G.

 

Views: 133