ABBIATEGRASSO Passeggia per la città e scopri le sue eccellenze seguendo le Vie dei Sapori. È questo l’invito che Abbiategusto fa dal 27 al 29 novembre a tutti coloro che parteciperanno alla sua 16° edizione. Per l’occasione la nuova mappa di Abbiategrasso si trasforma in un intreccio di sapori e profumi, un susseguirsi di soste e luoghi dove conoscere e degustare specialità locali, ma anche di altre regioni d’Italia e Paesi del mondo. Partendo dalla centrale Piazza Marconi si potrà seguire un percorso di Trekking urbano del gusto che si dipana lunghe le vie del centro storico e collega le varie location della manifestazione. Le strade saranno abbellite e colorate dei frutti della terra, vestite di piante ed essenze, ortaggi e frutta, coinvolgendo in questo processo negozi, ristoranti, gastronomie che per l’occasione organizzeranno eventi ed happening per tutto il week-end. Ai visitatori verrà consegnata la Mappa di Abbiategusto che li coinvolgerà in un gioco a tappe in cui il bello, e soprattutto buono, sarà visitare tutte le Soste golose, scoprendo e assaggiando più luoghi possibili. Chi sarà passato da almeno due Soste Golose e da due Luoghi del Gusto (Castello, Ex Convento dell’Annunciata e Palazzo Stampa) facendosi timbrare la mappa, potrà aggiudicarsi un “ricordo” di Abbiategusto, una sorta di ricompensa ai giocatori che hanno saputo esplorare e gustare per intero la città (da ritirare in Fiera fino ad esaurimento scorte). Le Soste Golose: Cuore pulsante di Abbiategusto sarà il centro storico cittadino, con i tanti eventi o Soste Golose che i commercianti, ristoratori e associazioni cittadine hanno organizzato per i tre giorni. Per chi preferisce stare sulla classica cucina locale sono previste degustazioni di pan mein con la panna fresca, trippa e bollicine, mondeghili da passeggio, vin brulé, bruscitt, cassoela, cotechino e lenticchie. Chi invece vuole osare di più potrà trovare tè in abbinamento a formaggi di capra di alta qualità, panettone champagne e cioccolato bianco oppure incursioni nelle tradizioni gastronomiche salentine e calabresi. I Luoghi del gusto: Fiera, Castello Visconteo, Ex Convento dell’Annunciata, Palazzo Stampa simboleggiano i Luoghi del gusto della manifestazione. Se in Fiera ci sarà il Mercato dei produttori, con una selezione di artigiani del cibo e di Città Slow (di cui Abbiategrasso fa parte), che esporranno e metteranno i vendita specialità provenienti da tutta Italia, il Castello Visconteo (costruito alla fine del XIII secolo) rappresenterà la Trattoria e l’Enoteca con la possibilità di gustare salumi piatti della tradizione emiliana, grazie alla presenza dell’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), sotto la guida delle mani esperte di Massimo Spigaroli oppure fermarsi per assaporare un calice di vino. L’Annunciata, che contiene un splendido ciclo di affreschi leonardiani, sarà il cuore delle Cucine del gusto con cene a tema e appuntamenti con l’alta ristorazione. Lungo l’Alzaia del Naviglio Grande, il settecentesco e suggestivo Palazzo Cittadini Stampa (recentemente riportato agli sfarzi originali con una sapiente opera di ristrutturazione) ospiterà il Caffè, un luogo di relax, dal quale godersi in tranquillità la vista del Naviglio degustando te, caffè e delizie al cioccolato e della pasticceria, immersi nell’atmosfera magica di una mostra d’arte. Le Vie dei Sapori di Abbiategusto: Piazza Marconi o Piazza del Gusto; Piazza Cavour o Piazza del Cibo di Strada; Passaggio Centrale o Passaggio Carote e Prezzemolo; Corso Matteotti o Corso Melograno; Corso XX Settembre o Via degli Agrumi;

Via Annoni o Via del Pampepato;  Vicolo Santa Maria o Vicolo della Zucca;

Via Santa Maria o Via degli Infusi; Corso San Martino e Via Palestro o Corso delle Mele Rosse;

Via Cantù o Via dei Sapori Forti; Corso Italia o Via dei Sapori Rustici; Corso San Pietro o Corso dello Street Food; Piazza Castello o Piazza Della Vigna.

 

 

Views: 39