ABBIATEGRASSO – Si è conclusa con un grandioso successo di pubblico la XX edizione de La Città Ideale del Teatro Urbano”, kermesse abbiatense del Festival Internazionale Le Strade del Teatro. Per tre giorni la città di Abbiategrasso si è formata in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto, riscuotendo un forte gradimento da parte del numeroso pubblico presente ad ognuno dei 22 spettacoli che per 3 giorni hanno animato i cortili, le piazze e i luoghi simbolo di Abbiategrasso! Questa straordinaria edizione de La Città Ideale del Teatro Urbano ha preso il via venerdì 5 giugno nel quadriportico della Basilica di Santa Maria Nuova con la nuova produzione di Teatro dei Navigli, Il segreto di Madre Teresa, che ha registrato il tutto esaurito e ha saputo magistralmente coinvolgere tutti i presenti, inaugurando per il meglio questa XX edizione del Festival! Lo spettacolo, scritto e diretto da Luca Cairati e interpretato da tre straordinarie attrici – Rossella Rapisarda, Sandra Zoccolan e Aphrodite De Lorraine – ha guidato il pubblico in un viaggio commovente, un percorso singolare, alla scoperta di una donna eccezionale, che non ha mai smesso di tradurre la sua fede in sostegno e aiuto per gli altri. Durante la serata, inoltre, è stato possibile vedere l’interno del CinemaTeatro Nuovo di Via Binaghi, in attesa di concretizzare il progetto della sua riapertura, sostenuto da un notevole Comitato spontaneo di cittadini. Il festival è tornato alla ribalta subito, la mattina seguente, in Piazza Marconi con Bubbles Rock Show, uno spettacolo dedicato ai più piccoli, che si sono lasciati incantare da meravigliosi e coinvolgenti giochi con bolle di sapone… a ritmo di rock! Numerosi sono stati poi gli spettacoli che si sono alternati nel corso della giornata, fino alla una del mattino, affascinando grandi e piccoli spettatori! Luca Tresoldi ha ammaliato tutti camminando sulla fune e i Nani Rossi hanno sorpreso i loro spettatori con un’incredibile e acrobatica inaugurazione del locale caffèdoppio! Come dimenticare poi l’acrobatico jungle show di Circo e Dintorni, che con piramidi umane, fuoco e limbo si sono meritati applausi convinti! Di grande interesse anche C’era una volta e Buffonerie, che – rispettivamente nei Sotterranei del Castello e nel cortile Castoldi di Corso Italia – hanno richiamato molto pubblico! Originalissimo lo spettacolo situato in corso Matteotti, Emboutillage (imbottigliamento), in cui – grazie alla magia del teatro – il solito traffico si è trasformato in un accattivante…. Teatro in automobile! La serata ha proseguito con grande entusiasmo in Piazza Castello con uno spettacolo tutto al femminile, Le filles du 2ème – in cui tre straordinarie artiste si sono esibite in esilaranti numeri a bordo di una gigante altalena! – e in Piazza V Giornate con Black Blues Brothers, un incredibile show acrobatico, in cui virtuosismo e musica hanno travolto ogni spettatore! La serata di sabato si è conclusa per il meglio con il reading teatrale di Mattia Fabris ATIR Teatro, André, che ha magistralmente raccontato al pubblico la storia del famoso tennista André Agassi ad un pubblico attento fino all’ 1.00 di notte. La giornata di domenica si è aperta con un appuntamento dedicato ai più piccoli: si è esibito infatti Paolo Sette con i suoi burattini, lasciando a bocca aperta tutti i bambini presenti (e non solo!) al Castello la mattina e in Piazza Marconi di pomeriggio. Protagonista poi la danza contemporanea all’ex Convento dell’Annunciata e nei sotterranei del Castello Visconteo con gli spettacoli Ciclo Economico, Pollicino 2.0 e Hand Play, che si sono guadagnati grande ammirazione da parte del pubblico che ha seguito la maratona di spettacoli. Gran finale all’Annunciata con Réfugiée Poetique di Claire Ducreux, che ha avuto modo di esibirsi anche sabato sera nel cortile del Castello. Uno spettacolo di danza poetica visuale, che – all’insegna della semplicità – ha concretamente trasportato il pubblico in un mondo magico, ammaliandolo e offrendogli grandi emozioni e suggestioni oniriche. Ancora di più che negli anni scorsi La Città Ideale del Teatro Urbano ha coinvolto migliaia di persone, riempiendo le piazze e i luoghi più significativi della città. Teatro dei Navigli ringrazia sentitamente il Comune di Abbiategrasso per la passione e il sostegno, tutti i tecnici, tutte le compagnie che si sono esibite, il pubblico e tutti coloro che hanno collaborato alla perfetta riuscita della Città Ideale del Teatro Urbano 2015. (Foto A. Artusa – Archivio comunale).

Hits: 81