VERMEZZO – Giorni di angoscia per i genitori di Claudio Timis, il 18enne di Vermezzo che da mercoledì 11 maggio è scomparso. Diversi gli appelli su Facebook e alla trasmissione “Chi l’ha
visto?”, ma ancora di lui nessuna traccia. Pare che qualcuno l’abbia visto scendere dall’autobus, che prendeva ogni mattina a Vermezzo, alla stazione di Abbiategrasso. Ma in classe quel mattino Claudio non è mai arrivato. Frequenta la 5 A dell’Istituto Tecnico Commerciale “Bachelet” di via Stignani. I genitori lo hanno aspettato a casa fino alle 20.30 di sera, hanno chiamato tutti i suoi amici per avere notizie, ma niente. Preoccupati, hanno denunciato la scomparsa ai Carabinieri e alla Polizia. La madre, che abbiamo contattato telefonicamente, lo descrive come un ragazzo tranquillo,
che dice sempre dove va e con chi, i genitori difatti conoscono tutti i suoi amici. Da un po’ di tempo i risultati scolastici non erano buoni, è andato a ripetizioni e poi, all’insaputa dei genitori che
l’hanno scoperto dall’insegnante in questi giorni, ha smesso. Da qui il sospetto che forse abbia messo da parte i soldi destinati alle ripetizioni per sé. O forse per qualcuno che si è approfittato di
lui? Tra le ipotesi anche quella di essere vittima di un episodio di bullismo o che sia caduto nella rete di qualcuno di cui lui non parlava. “Non so proprio come sia possibile… – ha riferito la madre –

Mi ha sempre detto tutto, non credo che se ne sia andato a causa di un peggioramento scolastico, poteva rimediare sicuramente”. Intanto le indagini continuano, le forze dell’ordine rassicurano, ha
18 anni, com’è andato via può tornare a casa quando lo riterrà opportuno. Si cercano informazioni tra tutti i suoi contatti, amici, compagni con cui condivideva la passione per il calcio, che praticava ad Abbiategrasso, Cisliano e Cassinetta, ogni indizio può essere utile. Claudio è alto 1,70 m e hacapelli castani e occhi azzurri. E’ uscito di casa con un giubbotto blu e un paio di jeans, aveva in spalla uno zaino blu. Il suo numero di cellulare è irraggiungibile e pare si sia portato via il caricatore. Ha cambiato sim? Lo ha fatto proprio per non farsi trovare? E perché? I genitori non si danno pace e sperano che torni a casa o che perlomeno dia presto sue notizie. S.O.

Views: 115