ABBIATEGRASSO – E’ stato presentato la scorsa settimana il 37° Palio di San Pietro, che si disputerà domenica 12 giugno. Nonostante qualche difficoltà, sia per il momento economico poco
favorevole che per i problemi di salute che hanno colpito il presidente Tiziano Perversi, ma da cui fortunatamente si sta riprendendo con la forza e la determinazione che da sempre lo
contraddistinguono, è quasi tutto pronto per una delle manifestazioni più amate di Abbiategrasso. E’ stato lo stesso Perversi a prender parola durante la conferenza stampa di mercoledì, ha ringraziato
gli sponsor, i contradaioli, i ragazzi che hanno disegnato il cencio, tutti gli studenti che hanno partecipato al concorso “Dipingi il cencio” (45 i disegni pervenuti). Come ogni anno ci si prepara al
Palio con le Giornate Medievali che si svolgeranno il prossimo weekend, in piazza Castello. Sabato 21 maggio dalle 15 alle 22 e domenica 22 maggio dalle 10 alle 18.30 si potrà rivivere l’atmosfera di un vero borgo medievale con il mercato degli artigiani e mercanti e gli accampamenti dei soldati. Due nuovi gruppi di ricostruzione storica parteciperanno: Merito et tempore di Mortara, del tardo
XV secolo milanese di dominazione sforzesca, e la Confraternita del Torrione di Garlasco, gruppo armigero di arcieri della fine del XIV secolo. Le iniziative paliesche proseguiranno poi domenica 5
giugno con la mini sfilata storica in centro e la presentazione del cencio nella mattinata, in piazza Marconi. Il sindaco Arrara ha colto l’occasione per ringraziare l’associazione Amici del Palio non
solo per l’organizzazione di questa manifestazione da cui prende il nome, e che ne è la ciliegina sulla torta, ma anche per le tante iniziative che “ritmano la città animandola e aiutando le altre
associazioni”, dal Carnevale Sanpietrino sino alle castagnate, passando per il Balon de San Peder, le feste delle contrade, sino al Veglione di Capodanno, sono infatti numerosi gli eventi targati Amici
del Palio. Un’associazione che non fa mancare il proprio contributo in caso di bisogno, partecipando a diverse manifestazioni, ad esempio il bellissimo Corteo “In cammino con la stella” nel giorno dell’Epifania. Come non citare poi la collaborazione nel servizio ai tavoli e nella
preparazione dei piatti della tradizione in occasione di fiere ed eventi enogastronomici. Un’associazione preziosa per la città, in prima linea quando si tratta di aiutare anche altre associazioni, come ad esempio l’Anffas. Il miglior modo per dire grazie è partecipare numerosi agli
eventi proposti, che di certo divertiranno grandi e piccini. L’appuntamento è quindi in piazza Castello, per fare un tuffo nel Medioevo! S.O.

Views: 30