ABBIATEGRASSO – Tante le segnalazioni dei cittadini, che ormai da anni denunciano documentando con foto e racconti lo stato di degrado del quartiere Ertos, diventato “discarica” della città. Tra villette, palazzine, aziende, in fondo alle vie, nei campi, nei cantieri mai terminati si accumulano sacchi di spazzatura, vecchi pneumatici, rifiuti ingombranti ecc… Esiste anche un problema di sicurezza, auto sfrecciano tra le vie, mettendo in pericolo ciclisti, pedoni, bambini che giocano in strada. “In via Saba, zona cantiere, ormai chiunque può abbandonare rifiuti di ogni genere, circolare con auto a velocità folli, senza contare il degrado con cui ormai siamo costretti a convivere. – afferma un cittadino – Nonostante le ripetute mail al sindaco e all’Ufficio Ambiente, nulla si smuove”. “Noi ci sentiamo totalmente abbandonati dalle istituzioni e sinceramente ormai non si tratta neanche di cittadini di serie A o serie B, si tratta della nostra salute, non si può fare uscire in bicicletta i nostri figli perché le macchine sfrecciano a velocità assurde, le aree verdi sono ormai diventate una ‘steppa’ piena di topi”. Da tempo si aspetta l’apertura della strada che si immette nella rotonda sulla Sp. 526 per Morimondo, che eviterebbe il passaggio di tante auto e di mezzi pesanti diretti nei vari capannoni, e che ora continuano a transitare tra le vie del quartiere, rendendolo ancora meno sicuro e danneggiando anche l’asfalto, non a caso è una delle zone dove si possono trovare grosse buche e avvallamenti. “Ma se la strada non è collaudata, non sarebbe meglio chiudere via Saba e aprire la rotonda?” chiede un residente. L’accumularsi di immondizia, oltre a non essere decoroso, crea problemi di igiene, cattivo odore, e aumenta la presenza di topi: “Per risolvere e pulire, pensate debba prelevare le immondizie e i topi che circolano e portare il tutto cortesemente in Comune? Non vedo perché il Comune è pulito e noi, cittadini di Abbiategrasso, governati dall’Amministrazione suddetta, dovremmo vivere nel degrado” proseguono i cittadini ormai esasperati. “Non si può neanche intervenire perché si rischia di essere picchiati da coloro che scaricano abusivamente. Personalmente nel mio giardino cominciano a circolare anche topi e la situazione oltre che pericolosa è diventata veramente scandalosa e non so come la nostra Amministrazione comunale possa permettere un tale scandalo! – denuncia M.M., un residente – Io pago regolarmente le tasse per la casa, per le immondizie ed altro e mi sono stufato di un tale degrado… E’ intollerabile che si pensi ad altre cose meno importanti (per esempio chiudere il centro) rispetto alla salute pubblica. Perché debbo pagare le tasse quando poi c’è gente che crea queste situazioni e se ne frega?” “Nel mese di settembre – racconta una residente, F.D.A – è stato da noi l’assessore alla Viabilità e urbanistica per un incontro nel quartiere di sabato mattina, era presente anche il rappresentante Frank Ranzani e i vigili urbani. Al termine dell’incontro ci è stato detto che ne sarebbe stato convocato a breve un altro, in Comune, per poter discutere in sua presenza delle problematiche del nostro quartiere, dove regna l’anarchia, anche dal punto di vista della viabilità, con pericolo di vita per noi che lo abitiamo…” Nonostante i tentativi, nulla sembra smuoversi, i giorni passano e i cittadini sono costretti a vivere nel degrado. Pubblichiamo alcune foto, inviateci da loro, che lo testimoniano. S.O.

 

Views: 148