ABBIATEGRASSO – “Una concreta iniziativa di valorizzazione del nostro patrimonio storico”: così Mario Comincini ha definito il pieghevole curato dal Lions Club di Abbiategrasso sulla chiesa di San Bernardino, destinato ai turisti e non solo, presentato giovedì 14 maggio nella stessa chiesa. Il presidente Sergio Masini ha introdotto la serata ricordando l’impegno del locale club nel 1985, quando promosse una pubblica sottoscrizione per il rifacimento del tetto della chiesa, sottoscrizione che, per l’adesione di enti pubblici e privati oltre che della cittadinanza, consentì poi il restauro dell’intero edificio. La parola è poi passata al parroco don Innocente Binda, il quale ha sottolineato come la valorizzazione di un bene culturale si debba esplicare anche mediante la conoscenza del bene stesso ,”avere e sapere di avere”, in primo luogo da parte degli stessi abbiatensi. Il sindaco Arrara, da parte sua, dopo essersi compiaciuto col Lions Club, ha invitato ad avere determinazione e coraggio nel promuovere simili iniziative, anche per dare più slancio alla nostra città facendone conoscere le tante testimonianze storiche che possiede. La prima parte della serata si è chiusa con una succinta relazione storica di Mario Comincini, con una cronologia in cui sono stati evidenziati i pregi maggiori dell’edificio: la progettazione del Richino, il simulacro della Vergine di Grazioso Rusca ecc… Lo storico ha anche ricordato come la chiesa, nella devozione popolare, funzionasse da “poliambulatorio”: San Pietro Martire veniva invocato per il mal di testa, Santa Lucia per gli occhi, Sant’ Apollonia per i denti, San Mauro per i reumatismi e così via. E’ seguita la seconda parte della serata, con un intrattenimento musicale di “Ensamble di fiati Assami” amici del Conservatorio di Milano, diretti dal Maestro Sergio Del Mastro, con musiche di Mozart. L’elegante pieghevole, stampato in tre edizioni (italiano, inglese e francese, tedesco e spagnolo), verrà distribuito gratuitamente a chi ne farà richiesta e messo a disposizione della parrocchia di Santa Maria Nuova, dell’Ufficio del Turismo presso il Castello visconteo e della locale Pro Loco. Enrica Galeazzi

Views: 49