ABBIATEGRASSO – Si è concluso anche quest’anno l’evento la “Città che ti piace sotto le stelle” organizzato da Confcommercio Abbiategrasso e patrocinato dal Comune, che venerdì 7 luglio ha proposto la tematica “Cocktail e Fiori”. Numerosi negozi hanno partecipato all’iniziativa, ormai diventata una tradizione abbiatense che richiama gente dai paesi limitrofi. Consistente anche il numero di bancarelle e dei negozi che, in concomitanza con l’inizio dei saldi, sono rimasti aperti fino a notte tarda proponendo sconti speciali per la serata. Peculiarità della festa sono stati gli stand sempre presenti lungo C.so San Martino e in C.so XX Settembre, le bancarelle allestite sia dai negozi abbiatensi, sia da persone che hanno messo in vendita oggetti che sono il risultato della loro passione, come il barroccino di Vittorio, presente ogni anno, che vendeva bellissimi quadretti di supereroi, celebri film, cartoni stampati su un materiale specifico utilizzato per creare gli album fotografici. Tra gli stand spiccava anche il libro “Errare è umano”, la particolare storia di Marco Invernizzi, un giovane di 28 anni che nel 2015 ha iniziato il suo personalissimo giro del mondo realizzato esclusivamente in bicicletta, per tornare poi nel 2016, un anno dopo, in Italia. Passando dal Portogallo in America, dove ha percorso la costa ovest fino in Sud America, è arrivato in Cina, India, Africa per rientrare poi in Italia. “Non pedalavo tutto il giorno – ci racconta Marco – dipendeva da chi incontravo durante il percorso, quando ho attraversato il deserto del Perù, ho pedalato per ben 12 ore al giorno, perché non c’erano molte persone da conoscere! Volevo realizzare il sogno di conoscere diversi popoli e i loro modi di vivere e la bicicletta mi sembrava l’unico modo per poter andare abbastanza piano da poter vedere tutto, ma non troppo lenti in modo da arrivare a destinazione in un anno. Da un viaggio del genere ho ricavato la sensazione che la gente è buona, c’è sempre qualcosa di buono nelle persone”. Piazza Castello è stata invece occupata da gonfiabili e giochi per bambini, ma anche da un interessante dimostrazione di fitbox e zumba organizzata dalla palestra BigGym di Abbiategrasso. Ogni negozio, pub, ristorante si è adattato all’organizzazione attraverso stand, ma anche allestendo un mini-palco, come il negozio DeBox che ogni sera ha permesso a diversi gruppi abbiatensi di esibirsi davanti ad un pubblico, nell’ultima serata hanno infatti suonato i giovanissimi “Pure Souls”. Anche la musica di fatto è stata protagonista, proposta in ogni sua versione: la banda in piazza Marconi o la musica proposta dai negozi fino alle esibizioni live; musica che talvolta è stata anche un’antagonista a causa del volume troppo alto. Anche quest’anno, dunque, l’iniziativa ha riscosso un grande successo, con novità che raccontano storie oltre i confini del mondo, ma anche la storia della nostra città. Non resta che aspettare l’anno prossimo con nuove tematiche e tante idee per Abbiategrasso. I.S.

Hits: 79