La sostenibilità è un concetto che, al giorno d’oggi, si può applicare anche alle esperienze turistiche: insomma, anche in vacanza è possibile prestare attenzione ed essere sensibili alla tematica ambientale. In che modo? Per esempio scegliendo di prendere a noleggio auto ibride, come quelle messe a disposizione da Maggiore, azienda leader nel settore del noleggio, invece che a diesel o a benzina, per dare un piccolo contributo personale a un turismo green. Non solo: le auto ibride sono ideali anche per chi desidera evitare i viaggi in aereo, che – come noto – sono altamente inquinanti, e offrono tutti i vantaggi tipici degli spostamenti in macchina, in termini di flessibilità e libertà.

A prescindere dalla destinazione che si decide di raggiungere, il turismo sostenibile può essere declinato in tanti modi differenti ma si basa su alcune linee guida comuni. Quando si parla di sostenibilità, infatti, si fa riferimento in maniera particolare all’ambiente, ma non solo: ci sono anche aspetti di carattere culturale, sociale ed economico che coinvolgono lo sviluppo del turismo. È fondamentale individuare il miglior equilibrio possibile fra questi aspetti, perché la sostenibilità deve valere non solo sul breve, ma anche sul medio e sul lungo termine. Un utilizzo appropriato delle risorse ambientali, per esempio, è indispensabile per salvaguardare la biodiversità e il patrimonio naturale, ma anche i processi ecologici essenziali. Inoltre, sarebbe auspicabile che il turismo non mettesse a repentaglio il patrimonio culturale delle comunità ospitanti, i loro valori tradizionali e la loro autenticità sociale.

L’aereo è alla base della produzione di parecchie emissioni di anidride carbonica, molte più di quante ne generino gli spostamenti in treno. Ecco perché vale la pena di scegliere le auto ibride, che per di più permettono di essere indipendenti negli spostamenti, anche dal punto di vista degli orari.

Un altro consiglio è quello di provare a scegliere unicamente strutture ricettive – vale a dire bed and breakfast, campeggi, hotel, e così via – che siano davvero sostenibili, magari con certificazioni ad hoc. Ancora, è bene privilegiare a tavola i prodotti di stagione e locali: quando si viaggia è fondamentale scegliere le materie prime del posto, anche per scoprire delizie e prelibatezze che altrimenti andrebbero perdute. I piccoli produttori locali meritano di essere sempre premiati. Insomma, anche quando si è in vacanza occorre pensare sempre alle proprie decisioni e all’impatto che ne può derivare.

Hits: 0