ABBIATEGRASSO – Al 5° punto all’o.d.g. del Consiglio comunale del 30 novembre la mozione presentata da Barbara De Angeli (Movimento 5 Stelle) per chiedere di far realizzare il km mancante da Albairate ad Abbiategrasso della linea ferroviaria S9 che potrebbe risolvere o meglio alleviare di molto i problemi dei pendolari, con una stazione capolinea ad Abbiategrasso nei pressi dell’Annunciata. Il consigliere De Angeli ha ricordato che “si attende il raddoppio della linea Mi-Mo dagli anni ‘70”, ha elencato i disagi quotidiani che i pendolari subiscono su treni superaffollati contrariamente a quelli nuovi, disponibili della linea S9 che ogni 30 minuti collegano Abbiategrasso a Milano. Un solo chilometro che costerebbe 2 milioni di euro, un km che non inciderebbe sull’eventuale raddoppio che richiede un finanziamento di oltre 300 milioni. Molti anche i vantaggi elencati a favore dell’intera città: la valorizzazione della zona dell’ex Siltal dove gli immobili potrebbero vedere incrementato il loro valore, un incremento turistico grazie al miglior collegamento con Milano. Un riferimento anche all’accordo tra Comune di Milano, Regione e Rfi per la riqualificazione di 7 scali ferroviari che raggiungono zone interessanti. Un progetto quello dell’ ultimo km che il Movimento 5 Stelle ha condiviso con il Comitato promotore e in cui crede fermamente. Il vicesindaco Albetti è intervenuto subito dopo per comunicare “il lavoro che si sta facendo per i nostri pendolari. Abbiamo preso un appuntamento che è slittato il prossimo 5 dicembre, in Regione, per approfondire e capire in cosa consiste quella che viene indicata come ‘la realizzazione dei punti di incrocio lungo la linea Mi-Mo ad Abbiategrasso e Vigevano con possibile attestamento ad Abbiategrasso’e la realizzazione di sottopassi a carico di Rfi, verificando quindi la possibilità di sopprimere i passaggi a livello. Intendiamo approfondire in Regione questa ipotesi, per cui proporrei di discutere la mozione dopo questo incontro”. De Angeli però ha insistito: “Chiediamo con la mozione un impegno a proseguire su questa strada”. Cattoni (Cambiamo Abbiategrasso), pur non dichiarando il suo gruppo tra i fan della proposta “ultimo km” bensì del raddoppio di tutta la linea, ha dichiarato di voler condividere la mozione e ha proposto alcuni emendamenti di forma, proponendo di sostituire solo alcuni termini. Anche Granziero (Pd) ha detto che “nonostante in Campagna elettorale non fossimo convinti di questa proposta, ora decidiamo di provare anche questa strada che potrebbe migliorare la situazione dei nostri pendolari, anche se il raddoppio dev’essere prioritario e la Regione deve spingere il governo a finanziare l’opera”. A questo punto il presidente Marco Tagliabue ha interrotto per 5 minuti il Consiglio per permettere ai capigruppo di consultarsi e arrivare a un testo condiviso possibilmente da tutti. Operazione riuscita, infatti al rientro, De Angeli che aveva presentato la mozione ha riletto il testo che è stato votato all’unanimità. E.G.

Views: 8