ABBIATEGRASSO – Una tradizione molto diffusa, un’usanza che riprende i gesti e le abitudini di anni passati e che si lega ad antiche conoscenze. Imbottigliare e preparare il vino è, anche nel nostro territorio abbiatense, una pratica frequente, un’occasione di aggregazione, spesso sono i nipoti o i figli ad aiutare nonni e genitori, ci si ritrova nei cortili e nelle cantine, a volte anche in compagnia di amici o vicini di casa, per imbottigliare il vino. Tradizione vuole che lo si faccia nei giorni della Pasqua ed è proprio in questi mesi che si inizia a pensare a quali vini scegliere, quali cantine prediligere, dove fare le prenotazioni. Visto il gran numero di richieste di damigiane di vino, l’Enoteca Divino di via Magenta 25 ad Abbiategrasso dallo scorso anno offre ai clienti un comodo servizio. E’ possibile infatti ordinare e farsi consegnare direttamente a casa le damigiane di vino desiderate, senza costo di trasporto. Infatti, l’idea della convenienza di imbottigliare il vino in casa propria doveva tenere conto anche delle spese di viaggio… “Divino” invece consegna a domicilio vini provenienti da diverse regioni e territori d’Italia: Piemonte, Veneto, Friuli, Oltre Po Pavese, Valtidone, Puglia. In tutto 35 vini, rossi, bianchi e spumanti, anche da invecchiamento, che in base al tipo di fermentazione salgono a 70. Oltre al vantaggio di ricevere le damigiane senza doversi preoccupare del trasporto e dei relativi costi, affidarsi a “Divino” significa anche avere la garanzia di consumare un prodotto di qualità, il titolare dell’enoteca infatti, Luca, seleziona i vini tra le cantine migliori, facendo attenzione che siano “naturali” con la minor quantità possibile di solfiti, e tutti ottenuti da prime pigiature. Spesso i vini sfusi vengono ottenuti con uve di seconda scelta o addirittura in alcuni casi con la seconda pigiatura di uve da cui si è già ottenuto il vino imbottigliato; questi sono prodotti caricati di solfiti per ammorbidire le spigolosità della scarsa qualità dell’uva e sopperire alla scarsità di antiossidanti naturali di tali uve. Fortunatamente fra la miriade di viticoltori che offrono i loro prodotti sfusi ve ne sono alcuni che producono vini di ottima qualità ma non è sempre facile individuarli, proprio per questo è fondamentale acquistare il vino in un negozio di fiducia, come “Divino”, il cui cantiniere sia competente ed accurato nella scelta dei vini che vende. Luca infatti seleziona le cantine che lavorano in modo naturale e che sono già fornitori dei vini sfusi venduti in negozio. Da “Divino” inoltre è possibile trovare un piccolo vademecum con tutti i consigli per imbottigliare correttamente. In omaggio per chi acquista le damigiane, il calendario enologico per sapere qual è il momento propizio per imbottigliare, secondo le fasi lunari che, come si sa, influenzano la pregiata bevanda. Imbottigliare da sé il vino ha un valore aggiunto, dato dalla soddisfazione di poter seguire le ultime fasi di preparazione della bevanda fino al suo arrivo sulla tavola.
ALCUNI CONSIGLI DELL’ENOTECA DIVINO PER IMBOTTIGLIARE:
Quando VI CONSEGNIAMO a casa le vostre damigiane di vino cercate di seguire alcune semplici regole: Innanzitutto la pulizia delle bottiglie e degli attrezzi è fondamentale per mantenere la purezza del vino. Imbottigliate il vino appena potete. La damigiana è un ottimo contenitore per il trasporto ma non lasciateci il vino per tempi troppo lunghi. Fate attenzione ad usare i bottiglioni in quanto sono molto fragili e utilizzateli solo per vini non molto frizzanti. Conservate sia le bottiglie che le damigiane in un luogo adatto, non soggetto a sbalzi di temperatura troppo elevati e senza odori troppo forti. Sarà poi sempre “Divino” a recuperare le damigiane vuote. Prima di acquistare le damigiane, in enoteca è possibile degustare gratuitamente i vini. Ancora una volta un servizio… Divino! I.P.

Hits: 203