ABBIATEGRASSO – All’indomani dell’incontro tra i sindaci dei territori coinvolti nel progetto Anas che prevede il collegamento tra Vigevano e la superstrada che da Magenta porta a Malpensa, si vociferava della presenza di quattro rappresentanti Anas, braccio operativo del Ministero delle Infrastrutture, dell’ing. Colombo rappresentante di Regione Lombardia, del presidente del Parco del Ticino Beltrami e della consigliera dello stesso ente, Gioia Gibelli, oltre ai sindaci e a rappresentanti della città metropolitana veniva segnalata la presenza dell’assessore regionale Massimo Garavaglia che ha messo sul piatto altri 10 milioni di euro per eventuali modifiche e per riqualificare la Milano-Baggio. Un tavolo eterogeneo per competenze che ha messo in evidenza più divergenze che pareri condivisi, preceduto martedì 7 da un pre incontro in cui si proponeva la costruzione di un ponte nel Parco del Ticino, in zone di maggior pregio ambientale rispetto al progetto Anas. Proposta che pare abbia scandalizzato la maggior parte dei convenuti e quindi non ripresentato. Durante l’incontro di venerdì pare che tutti i sindaci abbiano potuto dire la loro ma proprio perché non è uscita una proposta unica e condivisa, l’ing. Colombo di Regione Lombardia farà da tramite con Anas per presentare tra una ventina di giorni, le richieste dei singoli comuni, consapevoli che potranno essere accolte proposte di mitigazione ma non modifiche al tracciato, pena la cancellazione del progetto e dei finanziamenti che saranno utilizzati per altre opere. Voci che abbiamo voluto verificare, interpellando il sindaco di Abbiategrasso, Pierluigi Arrara, che ha sostanzialmente confermato, dicendo: “In luglio e agosto abbiamo lavorato per arrivare a presentare una proposta condivisa, avevamo chiesto un incontro con il Ministro Delrio che ha incaricato Anas, braccio operativo. All’incontro hanno partecipato i sindaci e il Parco del Ticino che ha fatto da conduttore con il consigliere Gioia Gibelli a cui Anas ha risposto che è possibile proporre delle migliorie ma che il tracciato non si tocca, ora abbiamo a disposizione 20 giorni per esprimere una posizione condivisa ma non potendo ragionare sul tracciato, diventa difficile. Confermo che l’assessore regionale Garavaglia ha messo a disposizione fino a 10 milioni di euro per mitigazioni e per raddoppiare la Milan-Baggio, che riteniamo da sempre necessaria. Anas ha detto chiaramente che se non c’è un clima di condivisione userà altrove i finanziamenti stanziati per questo progetto e, visto che il cronoprogramma del CIPE è quinquennale, se perdiamo questa occasione, se ne riparla forse tra 5 anni, ci sono quindi decisioni da prendere di grande responsabilità”. E.G.

Hits: 49