ABBIATENSE – Continua con successo la campagna di solidarietà dei Comuni dell’Abbiatense e Magentino a sostegno delle popolazioni colpite del terremoto del 24 agosto 2016. Sono stati raccolti e versati oltre 40 mila euro per finanziare un progetto post ricostruzione di alta valenza culturale nel comune di Accumoli, in provincia di Rieti.

In questi giorni, infatti, è stato effettuato un bonifico per un importo pari a 41.832,38 euro per cofinanziare il progetto denominato “Il Parco della Conoscenza”, un Centro di Eccellenza e formazione per gli Studi Ecosistemici e l’Economia Circolare (C.E.S.E.E.C.). Un progetto, che sarà realizzato ad Accumoli, a cui l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo vuole partecipare attivamente nell’ambito della ricostruzione post terremoto.

Il Comune di Accumoli, che si sviluppa in un territorio prevalentemente montano, con tradizioni e aspetti culturali fortemente radicati alla montagna, ha quindi deciso di ospitare un centro universitario, con un corso di laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano”, capace di attrarre le nuove generazioni e di diventare, in particolare sui temi montani, un punto di riferimento per tutto il bacino Euro-Mediterraneo.

La somma è stata raccolta da numerosi Comuni della Zona Omogenea Magentino e Abbiatense che hanno fatto sinergia per aiutare le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto, organizzando nel tempo diversi eventi pubblici per raccogliere fondi da destinare al progetto, così come concordato con l’Amministrazione comunale di Accumoli guidata dal sindaco Stefano Petrucci.

Il Comune di Albairate, come capofila, ha versato al Comune di Accumoli le somme finora raccolte per il progetto anche a seguito dell’esito positivo dell’incontro, che una delegazione ha avuto lo scorso novembre, finalizzato a fare il punto con il sindaco Petrucci sullo stato dell’arte del progetto.

Ecco l’elenco dei Comuni che, tra i circa 30 aderenti all’iniziativa, hanno finora contribuito a raggiungere la somma stanziata di 41.832,38 euro: Albairate, Arluno, Bareggio, Besate, Binasco, Cassinetta di Lugagnano, Cusago, Mesero, Motta Visconti, Ozzero, Robecco sul Naviglio, Sedriano e Vermezzo. Altri Comuni devono ancora versare il proprio contributo.

La raccolta di fondi continuerà in tutta l’area Magentino – Abbiatense fino a settembre 2018.

I sindaci del Milanese colgono l’occasione per ringraziare anche ANCI Lombardia, nella persona del vicesegretario Rinaldo Redaelli, nonché tutte le associazioni, enti e centri culturali e religiosi per aver supportato il lavoro dei comuni e partecipato attivamente alla raccolta fondi e alle missioni svolte nei territori colpiti dal terremoto.

 

Views: 37