ABBIATEGRASSO – Nella serata di giovedì 1 dicembre nella Sala Consiliare del Castello Visconteo è stata presentata la nuova Consulta Giovani.

Ha introdotto alle ore 18 l’assessore Beatrice Poggi: “Da questa sera verrà costruita la nuova Consulta Giovani e lavoreremo insieme per risolvere il problema dell’emergenza educativa, perché la pandemia ha sacrificato la scuola in presenza e i giovani sono stati limitati nella loro libertà e socialità.

Consulta Giovani

La Comunità Educante, la Biblioteca e gli Oratori li hanno sostenuti con attività educative, ricreative, culturali, teatrali, sportive e con la lettura dei libri per aiutarli a ritrovare se stessi. La vostra freschezza nel saper usare con abilità le piattaforme social e digitali aiuterà ad avere un Comune e una città più efficienti e più vicini a voi”. E’ stato aperto il bando amministrativo per fare iscrivere i nuovi candidati dai 18 ai 30 anni e rimarrà aperto per 5 anni, semplificando le procedure in passato troppo burocratiche.

Per i nuovi membri è possibile consultare il regolamento della Consulta sul sito del Comune. La sede della Consulta rimane vicina alla Biblioteca. Questo spazio visibile dalla porta a vetri con impresso il logo ‘Consulta Giovani’ è un punto strategico molto frequentato ed è molto comodo per ritrovarsi al Castello Visconteo per svolgere riunioni formali e informali, in cui i nuovi membri prepareranno i nuovi progetti per la città.

E’ intervenuto poi Gianluigi Mussi, ex Presidente della Consulta: “Sono contento e soddisfatto del lavoro svolto con la ex Consulta Giovani, in cui diversi componenti ormai avevano più di 30 anni. Sono stato Vice Presidente dal 2018, poi sono diventato Presidente al posto di Zorza in modo pacifico, poi è arrivata Giulia nel settembre 2021 che ha redatto i verbali della ex Consulta. Ringrazio lei e i ragazzi della ex Consulta per tutti i progetti svolti insieme”.

Consulta Giovani

E’ stato sottolineato che la quarta edizione di AbbiateArte ha avuto grande successo, ha permesso di esporre le opere dei giovani artisti valorizzando l’arte. Edoardo Grittini, membro dell’ex Consulta, ha confermato che per gli studenti questo stage formativo è riconosciuto, essi avranno crediti universitari extra. Darà ai giovani le nuove piattaforme social che sta riorganizzando. Beatrice Poggi desidera che la nuova Consulta si presenti ai rappresentanti delle scuole superiori e agli studenti per avvicinarli con un nuovo progetto da proporre entro dicembre con volantini e manifesti. Come nuovo Presidente della Consulta Giovani è stato votato all’unanimità Andrea Pusterla.

E’ al terzo anno alla Statale di Milano, ha 23 anni, è attivo nel volontariato e desidera avvicinare i giovani della città. Inoltre vuole promuovere nuove attività sportive, giovanili, culturali sul territorio per stimolarli. Si è svolta, quindi, la presentazione dei nuovi membri della Consulta: Sara ha 19 anni, è la più giovane e frequenta la 5^ superiore; Martino Grassi studia al Politecnico di Milano al primo anno come ingegnere; Federico Prenga ha 21 anni, studia Sound e Design ed è neo laureando; Ahmed Elnaifh ha 19 anni, è neodiplomato, lavora in azienda con database e ingegneria informatica, fa il fotografo e l’arbitro di calcio; Marios Zenga ha 24 anni, ha studiato all’ Alessandrini, lavora come magazziniere da Gorla utensili; Antonio Amodeo ha 23 anni, lavora come consulente finanziario in una Banca di Milano.

Nella seconda votazione come Vice Presidente è stato eletto Ahmed Elnaifh con 5 voti. Il nuovo Segretario è Prenga, eletto con 3 voti, avrà l’onore di scrivere il verbale dell’assemblea. Alle 19.30, non avendo altri argomenti da trattare, il Presidente ha dichiarato chiusa la prima riunione della nuova Consulta Giovani. G.C.

Hits: 0