Abbiategrasso – “Non ci sono soldi per un rianimatore che renderebbe più sicuri  di notte anche i pazienti dei 4 reparti dell’ospedale C.Cantù ma si paga un sorvegliante durante la notte per presidiare il Pronto Soccorso forse perché  ci sono farmaci e attrezzature da tutelare? Scelte assurde da rivedere  immediatamente” E’ l’ennesina segnalazione che ci giunge a proposito della chiusura del Pronto Soccorso notturno da parte di pazienti e di chi li assiste. In tanti comunicano una situazione insostenibile al Fornaroli di Magenta e invii inappropriati da parte del 118. Continuate a segnalare i vostri disagi con una mail a  redazione@ecodellacitta.it, lasciando  lettere alla redazione in corso XX Settembre 5, messaggi al n. 0294608016. Li pubblicheremo sul prossimo numero dell’Eco della città del 3 gennaio 2017. E.G.

Views: 665