ABBIATEGRASSO – Il comitato di Salvaguardia del Ticino gruppo pesca di Abbiategrasso segnala che in data 8 maggio alcuni pescatori hanno documentato l’ennesimo scarico di rifiuti nel Ticino da parte del Csno (canale scolmatore di nord ovest). Alle 17.30 ca. le prime segnalazioni, per circa un’ora bottiglie, sacchi e rifiuti di ogni genere sono stati riversati in fiume. “Inizialmente si pensava alla ‘pulizia’ del salto della Casalina, invece una volta giunti sul posto abbiamo verificato che il materiale proveniva da monte, probabilmente a seguito di una manovra idraulica. Consapevoli dei passi avanti fatti in questo ultimo periodo (sgrigliatore e messa in funzione del deviatore Olona a Vighignolo) chiediamo a gran voce agli enti coinvolti come Aipo, Parco Ticino, Regione e Amministrazioni comunali interessate ad accelerare i lavori per l’altro sgrigliatore che pare sia previsto a Cornaredo e a chiarire una volta per tutte se c’è e dove è finito il finanziamento di 6 milioni di € previsti nella legge delgoverno Renzi sul dissesto idrogeologico che prevedeva oltre ai lavori di manutenzione da Vighignolo ad Abbiategrasso anche uno sgrigliatore meccanico per il recupero dei rifiuti galleggianti”.

 

 

Hits: 76