ABBIATENSE – “Rinascimento poetico” è l’auspicio di un nuovo movimento letterario, nato dall’idea del poeta e scrittore Paolo Gambi che fa appello a quanti sono disponibili a mettere a disposizione la propria arte per diffondere e omaggiare la bellezza attraverso la poesia, valorizzando il territorio italiano a cominciare dai suoi borghi incantevoli. Un appello a cui non poteva non aderire, per sensibilità e capacità l’abbiatense Riccardo Magni, già apprezzato e più volte premiato poeta che a Cassinetta di Lugagnano ha dedicato un delizioso componimento. Cassinetta è, con le sue ville di delizia, i suoi scorci, gli affacci sul Naviglio Grande, una meta incantevole che merita di essere sempre più conosciuta e vissuta. I versi delicati e intensi del giovane poeta abbiatense ne esaltano e descrivono la bellezza.

 “A Cassinetta.

Cassinetta che risplendi sulla riva,

si affacciano le ville come stelle

sull’acqua, ora che sfiorati dal sole

restano gli orti e i giardini adorni

d’alberi e statue. Dolce è il sapore

di questa mattina, azzurra, eterna,

antica, mentre il glicine sfiora

la linea dell’acqua e il sole

invade le strade. Si avvicina

oramai a lento passo l’estate

e il borgo è già teatro d’amori, d’artisti

che plasmano sogni, d’una ragazza

che sorride leggendo un libro

sulla sponda carezzata dalle onde.

Sento la luce invadermi il cuore

e dal ponte il mio sguardo si perde

lungo leonardesche correnti,

tra rondini e libellule vaganti

nel cielo alla ricerca di un respiro,

d’un azzurro frammento

di dolcissimo infinito”. E.G. 

 

Views: 171