Ancora al lavoro e sempre più convinti che le soluzioni esistano per un tracciato che non stravolga il paesaggio e che dia risposte concrete alle sofferenze viabilistiche del nostro territorio.
Con questo spirito e continuando a soffermarci sui particolari per migliorare l’attuale proposta del progetto stralcio “Collegamento tra la S.S. n. 11 “Padana Superiore” a Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano” ci stiamo preparando all’incontro sollecitato dallo stesso Ministro Delrio a Milano. Incontro che si svolgerà l’11 settembre nella sede di ANAS e al quale sono convocati tutti i Comuni interessati dal progetto stralcio della Milano Malpensa, ma anche Parco Sud e Parco del Ticino.
Questo incontro, ottenuto grazie all’interessamento dei Deputati Francesco Prina e Paolo Cova, dopo la nostra lettera al Ministro alle Infrastrutture Delrio, lo riteniamo comunque solo un primo step, poiché ė nostra volontà portare alla conoscenza del Ministro stesso le nostre richieste ma anche una riflessione sulla rigidità della Legge Obiettivo. Una persona che ha ricoperto vari incarichi di Amministratore Locale e Regionale potrà ben comprendere che scelte imposte e poco condivise difficilmente possono trovare il favore dei territori e la Legge Obiettivo deve essere riformata a partire dal suo metodo di concertazione con le realtà locali.
Rimaniamo convinti che una strada per la “strada” sia possibile; d’altra parte se oggi non riuscissimo in questa nostra battaglia i territori rimarrebbero senza risposte per altri lunghi anni: sarà il caso che chi oggi trova la sua esistenza in dei NO, per trovare un senso alla propria esistenza politica rifletta e si interroghi su cosa sia oggi il bene comune per le future generazioni e offra soluzioni alternative. Marco Invernizzi, Sindaco di Magenta; Pierluigi Arrara, Sindaco di Abbiategrasso; Fortunata Barni, Sindaco di Robecco sul Naviglio; Guglielmo Villani, Sindaco di Ozzero

Views: 55