ABBIATEGRASSO – Sabato sera, nonostante la scarsa comunicazione dell’evento, piazza Castello era invasa da un numeroso, appassionato pubblico, che ha seguito, tifando per l’uno o per l’altro, gli atleti sul ring impegnati in 8 combattimenti. L’ultimo incontro al femminile, quello tra Jessica e Alice, ha sorpreso addetti e spettatori: tre riprese in cui le giovani non si sono davvero risparmiate. Ha prevalso Alice che portava la maglia di colore rosso. Il rosso era il colore portato dalla maggior parte dei pugili della Boxing Club Devil di Arioli Stefano di Albairate. Il Memorial Francesco Scarioni, l’appassionato allenatore abbiatense da tutti conosciuto come “Ciue”, ha il merito di riportare anche ad Abbiategrasso interesse e passione per il pugilato, uno degli sport più antichi. Sul ring due atleti si affrontano colpendosi con pugni, una lotta dura ma con esclusione di colpi, con regole ben precise che vietano per esempio comportamenti aggressivi per cui si rischia la squalifica. Uno sport che, anche se duro, educa. Salire sul ring non è davvero da tutti, uno sport nobile che necessita di quella preparazione, rispetto, coraggio che mancano totalmente a chi fa a pugni ed è violento per strada o in casa propria. E.G.

Views: 39