VERMEZZO CON ZELO – Continuano polemiche e confronti sul ponte pedonale in ferro o passerella che congiungeva e dovrebbe congiungere lo stradone all’alzaia, in località La Rosa. Da anni rimosso e in attesa di soluzione. Sulla questione si è aperto un serrato confronto tra le Amministrazioni di Vermezzo e quella di Gaggiano. (Su questa pagina anche le parole del sindaco gaggianese Sergio Perfetti). Riportiamo il comunicato del capogruppo consiliare dell’opposizione del Comune di Vermezzo con Zelo, “SìAmo Vermezzo con Zelo”, Ada Rattaro: “Come avevo già presentato un’interrogazione sulla passerella alla Rosa nel 2016… ossia, dopo 5 anni dall’incidente che nel 2011 aveva divelto una parte di ponte e che aveva lasciato un rudere che avevamo definito un pessimo biglietto da visita per il nostro Comune. La maggioranza di Vermezzo, che poi è pressoché l’attuale del Comune di Vermezzo con Zelo, disse che il costo del rifacimento di una nuova passerella sarebbe stato superiore ai 59mila euro ricevuti dall’assicurazione e che stava valutando al fine di fare la scelta migliore nell’interesse del paese. Beh,dopo altri 4 anni non è cambiato assolutamente nulla!

Il vicesindaco Molino, dopo che il problema è tornato alla ribalta per la denuncia dell’attivista Jhonny Valdivia, dice che intende far rimuovere il moncone del vecchio ponte, forse già quest’anno. A parte che siamo a gennaio e quel ‘già’ significa almeno un altro anno di pericolo e di abbandono, e poi sul nostro attuale bilancio, da 7 anni, sono stanziati in uscita i fondi per il rifacimento della passerella e in entrata il contributo di 10mila euro che avremmo ricevuto dal Comune di Gaggiano in caso di ripristino della passerella. Inoltre, lo stesso vicesindaco dice che il Comune di Vermezzo i soldi ricevuti dall’assicurazione li ha utilizzati per altro: altro cosa, precisamente? Perché gli impegni di spesa di un ente pubblico devono essere trasparenti e si esprimono solo con voci di bilancio e non con chiacchiere sui giornali: a bilancio quei soldi sono vincolati per il rifacimento della passerella in questione.

Certo, c’ è da dire che il bilancio del 2020 non è stato ancora predisposto da questa maggioranza che pure parla di tanti progetti, in quest’anno cruciale per la fusione. Ma rischiano di essere altre parole al vento senza lo strumento principale per realizzarli: il bilancio di previsione. Infine, fa strano leggere nelle dichiarazioni del vicesindaco che l’Amministrazione di Vermezzo avrebbe  proposto ai cittadini residenti della zona un risarcimento in denaro per la mancata realizzazione del ponte. Cioè, precisamente, i cittadini avrebbero rifiutato? Oppure è stata una proposta ‘tanto per dire’ a cui magari era difficile dare una veste di regolarità amministrativa? Chiederemo chiarimenti in Consiglio comunale, attraverso una nuova interrogazione”.

 

Views: 76