GAGGIANO – Domenica 10 marzo, presso piazza IV Novembre (stazione FS) si è tenuta una
cerimonia di intitolazione di due panchine alle donne vittime di violenza proprio in occasione della
ricorrenza della Giornata internazionale della donna.
“Il progetto panchine rosse, – spiega l’assessora alle Pari opportunità Sabina Gatto, – nasce in
occasione degli Stati Generali delle donne ed è rivolto in particolare ai Comuni, a cui è richiesto di
installare sul territorio una o più panchine rosse per sensibilizzare la cittadinanza su un fenomeno
ancora diffuso quale il  femminicidio. L’Amministrazione comunale ha aderito convintamente alla
proposta, dando avvio a un progetto che è andato via via arricchendosi di contributi. Il valore
aggiunto di queste panchine credo stia proprio nella cura e nell’amore che diverse donne gaggianesi
hanno messo nella loro realizzazione, afferma l'assessora, a partire dalla bravissima Cristina di
Napoli, decoratrice delle panchine, che ha saputo interpretare egregiamente il tema proposto, alla
vulcanica Agnese Coppola, che ha curato con la passione che la caratterizza il flash mob poetico
seguito all’intitolazione”. Alla cerimonia ha presenziato un nutrito gruppo di persone che dopo i
saluti istituzionali hanno letto a turno un pensiero o una poesia in un clima rilassato e lieto.
“Le panchine rosse costituiscono un monumento civile di significato immediato e
l’Amministrazione ha scelto di installarle in un luogo significativo come il piazzale della stazione
dove ogni giorno molti gaggianesi transitano per recarsi a scuola o al lavoro e dove, a breve,
avranno sede anche alcune associazioni, i cui rappresentanti erano presenti alla cerimonia, che
contribuiranno senz’altro a far rifiorire un'area che teniamo a valorizzare. Voglio dunque ringraziare
le persone che hanno fornito un contributo concreto all’iniziativa o che hanno anche solo
presenziato condividendone gli intenti, oltre che il personale comunale che ha procurato un
fondamentale ausilio al progetto” conclude l’assessora.

Views: 0