MORIMONDO – Un cielo grigio e qualche scroscio di pioggia non hanno certo diminuito l’entusiasmo di chi ha seguito la cerimonia inaugurale dell’Info-Point Agro-Culturale. La presenza della Fanfara dei Bersaglieri di Abbiategrasso, in una delle sue prime uscite dopo il recente riconoscimento ufficiale, ha contribuito a rendere speciale, con la sua verve ed energia un momento davvero importante. Il Comune di Morimondo in collaborazione con la Fondazione Cà Granda di Milano ha partecipato a un bando regionale per la valorizzazione di temi agricoli e filiere agroalimentari locali. Lo ha vinto e gli è stato finanziato. Il sindaco Marelli ha spiegato che l’obiettivo era di “valorizzare le bellezze che sono davanti a noi tutti i giorni e che diamo per scontato, un progetto strepitoso per ciò  che il nostro territorio conserva e offre”. Domenica mattina presso Il Borgo, la struttura che ospita il bar con noleggio biciclette in via Roma, di fronte all’area parcheggi, è stato presentato il progetto realizzato. “Ruralità e alimentazione: i colori del territorio lombardo” è una intelligente, brillante, innovativa opportunità per scoprire e conoscere Morimondo in tutti i suoi aspetti. All’interno del punto informativo si trova un tavolo multimediale touch, consultabile quindi con un tocco sui pannelli che illustrano le principali tematiche agricole e i suoi prodotti, ma anche le bellezze naturali: risaie, erbai, fontanili e marcite, con fotografie meravigliose fornite per lo più  dal Parco del Ticino, da allagare per godere di ogni particolare e subito dopo spostarsi sulle bellezze architettoniche dell’abbazia e conoscere quanto di meglio il territorio offre. Un’opportunità a disposizione di tutti a cui si aggiunge la possibilità di scegliere tra due percorsi ciclopedonali, un percorso di 4 km. per immergersi nel verde tra marcite e fontanili e imparare a conoscere erbe spontanee e coltivate. Un altro percorso più impegnativo di 16,5 km., soprattutto grazie alle audioguide disponibili presso l’Info Point, consente di addentrarsi nelle campagne irrigate per la coltivazione del riso, transitare da Morimondo a Fallavecchia tra le cascine e lambendo boschi, e avere anche precise indicazioni di punti vendita di prodotti locali eccellenti. Un grande merito, oltre alla lungimiranza e acume dell’amministrazione comunale va all’agronoma Gloria Minarelli che ha mostrato come funziona il tavolo multimediale che ha contribuito a creare, oltre ai cartelli di orientamento che, installati sul territorio, aiuteranno ulteriormente a comprendere dove ci si trova e cosa ci sta intorno. Le audioguide sono una cinquantina, realizzate in lingua italiana, in tedesco e in inglese e realizzate anche per ipoudenti. Un progetto inedito che realizza l’obiettivo di comunicare e divulgare, sensibilizzare, valorizzare le bellezze ambientali e architettoniche, le imprese agricole, i prodotti locali, a un pubblico sempre più numeroso. Più conosci la storia e le caratteristiche di un territorio più lo rispetti e lo ami, questo progetto non c’è dubbio che ne aumenterà l’ indiscussa attrattiva. L’invito è…provare per credere! E.G.

 

Hits: 71