MORIMONDO – “Qui si rischia di perdere il tesoro museale custodito dall’Abbazia millenaria di Morimondo che rappresenta un patrimonio della Lombardia da salvaguardare a tutti i costi”.  Così il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) dopo un incontro con il parroco Don Mauro Loi nel corso del quale sono state messe a fuoco le problematiche finanziarie che rischiano di far mancare uno dei punti di maggior interesse dell’Abbazia che richiama ogni anno 18 mila turisti.  Il Museo con i soli biglietti d’ingresso (gli introiti sono circa 70 mila euro annui) non riesce infatti a far fronte alla spese ordinarie, come gli interventi di manutenzione e le bollette. La mancanza di risorse rischia anche di far saltare definitivamente i tanti progetti in cantiere, come la digitalizzazione  della bibliografia dello scriptorium, per ora solo accantonati in attesa di fondi. “Morimondo è riconosciuto come museo lombardo fin dal 2007 e il Consiglio regionale farà la sua parte per cercare la soluzione del problema – ha detto Cecchetti dopo l’incontro col parroco – Parlerò con l’assessore Capellini per attivare il più presto possibile un canale diretto in modo che la questione sia affrontata in tutti i suoi aspetti. Sarebbe bello mettere insieme 4 o 5 progetti per poterli finanziare tutti insieme, perché l’intenzione del parroco è comunque quella di riuscire ad autofinanziare il Museo con le proprie iniziative. Sono sicuro che Regione Lombardia interverrà per salvare questo tesoro di inestimabile valore storico e culturale di tutti noi”.

Hits: 103