ABBIATENSE – Poco dopo le 8 di venerdì 2 marzo il treno diretto a Porta Genova, ripartito da Abbiategrasso, dopo aver superato la stazione di Gaggiano è stato fermato dai viaggiatori che hanno tirato la maniglia d’emergenza per il fumo e l’odore di bruciato che si erano sprigionati nell’ultima carrozza. Come segnalato e testimoniato da un filmato che la redazione ha subito condiviso sui social, i passeggeri sono scesi dal treno temendo un incendio, hanno invaso la massicciata dove sono rimasti, al freddo con la neve per oltre un’ora. Alcuni si sono avviati a piedi lungo i binari. Trenord ha fatto sapere che si è trattato di un guasto ai freni e che non c’è stato pericolo per gli utenti, ma questo lo si è constatato solo dopo il guasto che comunque ha suscitato panico e preoccupazione visti i recenti incidenti luttuosi per mancanza di manutenzione. Solo un grande spavento questa volta, per fortuna, e ulteriori disagi per una tratta che ha urgente bisogno di interventi improcrastinabili ovvero non è possibile rimandare oltre e mettere a rischio ogni giorno migliaia di passeggeri. Il guasto ha causato ovviamente ritardi fino a 20 minuti a tutti i treni, nella mattinata. Dura reazione dell’associazione MiMoAl che lunedì aveva organizzato un flashmob alla stazione di Porta Genova per protestare contro gli innumerevoli disagi. Anche i sindaci di Abbiategrasso e Vigevano, con la Consulta Intercomunale Trasporti, hanno inviato in data odierna, lunedì 5 marzo, la seguente lettera a Trenord per chiedere interventi risolutivi. “Egregi Signori, nella giornata di venerdì 2 marzo molti pendolari ci hanno segnalato una serie di disservizi ed accadimenti sulla linea ferroviaria Milano – Mortara – Alessandria decisamente preoccupanti. Più nello specifico, ci è stato segnalato che il Treno partito da Vigevano delle ore 7.37 e diretto a Milano Porta Genova si è fermato nel tratto di linea tra Gaggiano e Trezzano solo dopo l’azionamento del freno di emergenza da parte di un passeggero perché nelle ultime carrozze si era diffusa una preoccupante nube di fumo dal forte odore acre e tale da rendere l’aria delle carrozze del tutto irrespirabile, a causa di un presunto guasto ai freni che li avrebbe fatti letteralmente prendere fuoco.Il treno, successivamente all’intervento del personale ferroviario, è poi ripartito con oltre 60 minuti di ritardo. Di tale importante disservizio sono state pubblicate numerose immagini sui social network da parte dei pendolari a testimonianza della gravità della situazione venutasi a creare e della assoluta pericolosità per la salute e la sicurezza dei passeggeri dei convogli coinvolti. Tale situazione è inaccettabile in un paese civile. Lo stato di degrado e scarsa manutenzione della nostra linea ferroviaria segna ogni giorno disagi sempre più importanti per un servizio per il quale da tempo si richiedono interveti risolutivi volti a garantire uno standard di servizio sufficiente e a cui inspiegabilmente non viene dato alcun riscontro. Il Comune di Abbiategrasso e il Comune di Vigevano, unitamente alla Consulta Intercomunale dei Trasporti, richiedono con fermezza un immediato intervento da parte della Vostra azienda per porre rimedio ad una vergognosa e ormai insostenibile situazione di disagio che i nostri concittadini che ogni giorno, per motivi di lavoro o studio, debbono quotidianamente sopportare usufruendo della nostra tratta ferroviaria”. E.G.

 

Views: 81