ABBIATEGRASSO – Si era dato da fare parecchio Antonio Monteduro, presidente di ASD Tornavento, per organizzare anche ad Abbiategrasso quella gara un po’ pazza ma tanto divertente e attraente che lo scorso anno aveva avuto grande successo a Turbigo, partecipata anche dal sindaco con tanto di fascia, rigorosamente di cartone come la barca. Tutte le imbarcazioni infatti vengono costruite sul posto con cartoni e nastro adesivo, vince chi galleggia più a lungo e percorre più velocemente il percorso di qualche centinaia di metri. Ventidue i team iscritti quest’anno alla gara di Turbigo che sabato 6 luglio ha richiamato ed entusiasmato alcune centinaia di persone, 21 gli equipaggi iscritti alla “Crazy boat” di Abbiategrasso che si doveva tenere domenica 7 luglio ma cancellata con grande rammarico da Antonio Monteduro perché una settimana prima dell’evento non aveva ancora ricevuto l’autorizzazione dal Comune. “Voglio precisare che la richiesta di autorizzazione per la manifestazione – afferma Monteduro – indirizzata a Sindaco, ass. Albetti e ass. Poggi è stata presentata e protocollata il 16 aprile, il 18 aprile ho chiesto il Patrocinio, concesso il 15 maggio, il 28 maggio è stato chiesto di inserire come evento collaterale anche la tradizionale Cuccagna, il 3 giugno su richiesta dell’arch. Fazio (Servizio Ecologia e Ambiente) invio alla stessa e alla dott. Morani e Dipaola una serie di documenti che dovranno trasmettere al Consorzio Villoresi. A questo punto la pratica passa alla dott. Paola Bianchi (settore sport) che interpella il Consorzio perché la pratica vada a buon fine. Il 24 giugno la dott.ssa Bianchi invia una e-mail al sottoscritto, al Sindaco e per conoscenza a Fazio e Morani in cui dice: ‘Sentito oggi il presidente del Consorzio Villoresi, mi ha confermato che la pratica e quasi completata e sarà inviata autorizzazione di nulla osta; una volta ottenuto questo documento è il Comune nella persona del Sindaco che deve autorizzare la manifestazione in base alla legge regionale’. Solo  venerdì 5 luglio nel primo pomeriggio vengo avvertito telefonicamente e, successivamente con e-mail, che l’arch. Ambrosini ha autorizzato l’evento. Perché aspettare tanto e comunque farmela pervenire quando avevo comunicato che la gara veniva annullata, proprio per mancanza del permesso comunale? Un’occasione persa di divertimento, aggregazione, spettacolo per attrarre persone e far conoscere ed apprezzare ancora di più Abbiategrasso e la frazione di Castelletto, uno dei luoghi più pittoreschi. Il sindaco dice che mi aveva promesso, a voce, il patrocinio ed è vero, dice che nessuno lo ha informato della mancata autorizzazione, forse anche questo fatto dimostra la carenza di comunicazione negli uffici comunali. La Carton Boat race ovunque si fa si rivela un successo, un’avventura entusiasmante per protagonisti e spettatori, la prima edizione abbiatense deve attendere. Peccato!”. E.G.

 

Views: 76