ABBIATEGRASSO – L’Abbiategrasso antifascista si è data appuntamento sabato 5 settembre alle 15.00 in piazza Marconi per testimoniare la preoccupazione derivata dall’apertura nella nostra città di una sede di Lealtà Azione, associazione che si definisce culturale ma che avrebbe rapporti con personaggi legati al neofascismo (fonte il Fatto Quotidiano, articolo pubblicato il 28/2/2014). Il presidio organizzato dall’Anpi cittadina ha avuto l’adesione di Humus in fabula, Officina del Territorio, Arcipelago, PRC di Abbiategrasso e Magenta, Sinistra Ecologia e Libertà, Partito Democratico e delle ANPI di Magenta, Corbetta, Motta Visconti, Sedriano e Vittuone. Molte anche le testimonianze di sostegno pervenute dal Folletto 25603, Comitato Permanente antifascista, Osservatorio democratico nuove destre. “Il fascismo, già sconfitto nella Storia, si combatte oggi con la cultura” questa la sintesi dell’intervento di Ivano Tajetti della segreteria provinciale di Anpi che ha richiamato i numerosi presenti a vivere con dignità e non con odio l’antifascismo testimoniando questo valore nei luoghi di lavoro, nelle scuole, in ogni ambito perché solo con l’affermazione dei valori nati dalla Resistenza si possono sconfiggere le ideologie fasciste. Preoccupante, secondo gli organizzatori del presidio e chi vi ha partecipato, è questo proliferare di nuove sedi che stanno nascendo in Lombardia. La libertà di espressione, garantita dalla Costituzione, non significa consentire l’apologia del fascismo (reato secondo la legge Scelba del 1952). Anche il presidente Anpi Gianmarco Garbi ha ricordato che dopo 70 anni in cui l’Italia si è liberata dalla dittatura fascista e dall’occupazione tedesca chi si ispira ai valori del fascismo è fuorilegge e per questo dev’essere punito. Anpi ha chiesto al sindaco di verificare meglio gli obiettivi culturali di Lealtà Azione e il contenuto del loro statuto. Alla fine dei discorsi Garbi ha intonato “Bella ciao” e dopo il canto corale la fanfara Fonc ha allietato con canti partigiani l’intero pomeriggio. L’Anpi di Abbiategrasso ha ringraziato tutti i partecipanti, cittadini e associazioni che sono scesi in piazza per opporsi all’apertura di queste nuove sedi di estrema destra augurandosi che molti altri ancora comprendano l’importanza dell’antifascismo nella nostra società. Naomi Contiero

Hits: 60