GAGGIANO – Domenica 29 ottobre a Castenaso (Bologna) si è tenuto il 3° Trofeo Nazionale Kenshin Bobo organizzato dalla FIKTA (Federazione Italiana Karate Tradizionale). L’ASD Mizu Tamashii Dojo si è presenta in suolo emiliano con 12 atleti suddivisi per la partecipazione a due specialità su tre tra Individuale (dai 10 anni) a Coppia ed a Squadra (da tre).  Agli individuali partecipano Gabriele Simoni, 12 anni cintura marrone e in una pool molto numerosa, che con grande qualità vince ogni incontro ed arriva sul gradino più alto del podio e porta a casa una meritatissima medaglia d’Oro confermando ancora una volta il suo abbonamento al podio da ben 14 gare consecutive ad ogni livello. Nei due tatami diversi le gemelle Gaia e Noemi Riboni tra le cinture nere devono vedersela in pool miste tra ragazzi e ragazze di 14 anni.  Noemi dopo una prima prova di kihon (tecniche di attacco e difesa) non molto convincente a causa di una piccola perdita di equilibrio ritrova la concentrazione nella seconda prova e sale sul 3° gradino per un bel Bronzo; Gaia fa bene la prima prova un pochino meno convincente nella seconda e arriva 5, a ridosso del podio per pochissimo.  Nelle gare a squadre (3 atleti)  in fascia C dei più grandi Gianluca Spica (13 anni cintura blu), Sebastiano Maiorano (capitano – 11 anni cintura marrone) e Alessia Sforzi (12 anni cintura verde) dimostrano subito qualità, ma per poco si devono fermare a ridosso del podio come pure la squadra dei più piccoli Tommaso Spica (7 anni cintura gialla) Filippo Riglietti (capitano – 9 anni cintura verde) e Davide Passarella (9 anni cintura arancio) alla loro prima esperienza di squadra fanno tutto molto bene; AndreaMattia Liporace (12 anni cintura arancio) Andrea Passarella (capitano 11 anni cintura arancio) e Gabriele Sangalli (12 anni arancio) fanno una buona prova e giungono nella prime metà classifica;  infine la squadra più rodata e blasonata composta da Gabriele Simoni, Gaia Riboni (capitano – 13 anni cintura nera) e la gemella Noemi eseguono un kata (combattimento reale contro avversari immaginari) molto ben sincronizzato e pieno di spessore e ottengono il risultato più alto per terminare con la prova di Bunkai (applicazione reale in combattimento del kata eseguito) dove davvero non ci sono eguali per la qualità tecnico-atletica espressa e vincono un eccellente Oro con significativo distacco dai secondi classificati. Nel pomeriggio ci sono le prove a coppie dove tutti danno il meglio arrivando di nuovo in zona podio e che vede salire sul podio delle medaglie d’Oro i cuccioli Filippo Riglietti e Davide Passarella, a conferma del loro percorso e belle promesse per il futuro. Una giornata coronata da ben 3 medaglie d’ORO (una in ogni categoria di gara) e una di bronzo e tanti piazzamenti in zona podio. Un ottimo risultato che rende orgogliosa tutta l’ASD Mizu Tamashii Dojo di Gaggiano e Bubbiano che già dalla sera prima tra una visita a Bologna e una cena continua ad essere un buon gruppo di atleti che cresce nella disciplina tecnica e nella filosofia del karate tradizionale che il M° Simoni insieme ai suoi collaboratori trasmette a tutti, creando gruppo tra bambini, ragazzi, direttivo, coach e genitori in cui vive sempre l’affiatamento, il rispetto e l’amicizia. Questa è la Mizu Tamashii Dojo che ogni volta dimostra di esser sempre più una grande realtà con un luminoso futuro. Oss! B.M.R.

Views: 79