ABBIATENSE – É stato un vero successo il reading che la sera di venerdì 20 novembre ha accompagnato l’apertura della mostra, “Io sono Lilith “, degli studenti ed ex studenti dell’I.I.S. Alessandrini di Abbiategrasso, presso il Comune di Rosate. Tanta gente, tanti giovani, tante emozioni. E non poteva essere diversamente vista la perfetta combinazione di più elementi: la disponibilità e l’accoglienza del Sindaco, Daniele Del Ben, e dell’Assessore alla pubblica Istruzione e ai servizi sociali, Monica Oreni; la spontaneità, la forza creativa e dirompente degli studenti che hanno declinato e frantumato un mito poco conosciuto, quello di Lilith, la prima donna creata, per manifestare la voglia di cambiamento e superamento di dictat e stereotipi dei modelli femminili dominanti. In apertura di serata, organizzata in occasione della Giornata internazionale  contro la violenza sulle donne, il Sindaco di Rosate ha sottolineato l’importanza di investire sui giovani che sono il nostro futuro. Parole per nulla scontate in questo particolare momento storico in cui uno schiacciante pessimismo pervade ogni vicolo di paese come ogni pagina di stampa nazionale e internazionale. I giovani resistono e lo fanno con passione mettento in scena uno spettacolo che fonde Oriente e Occidente attraverso la scelta delle poesie, da Joumana Haddad, scrittrice e giornalista libanese, alla più famosa Alda Merini, in versi mescolati tra l’arabo e l’italiano. Parole che si intrecciano e sostengono a vicenda, come hanno fatto Martina e Aya , guardandosi negli occhi, Arianna,Gabriela, Selena, Giorgia per dire al mondo che loro non ci stanno a farsi sottomettere da odio e paura. La tempesta anticipata é arrivata trasportata dalla chitarra di Marco e dal flauto di Martina e attraverso la voce delicata ma potente di Linda Marzorati che, come direbbe A. Merini, ha “aperto le zolle ” delle anime presenti, come il viso e la voce delle altre figlie di Lilith, donne senza paura che non temono di andare contro vento, contro ogni forma di discriminazione. Messaggio condiviso da scuola e comune in una rete umana reale. Lo spettacolo e la mostra, frutto del lavoro creativo e delle competenze tecniche dei giovani talenti dell’Alessandrini di Abbiategrasso, e che si é impreziosita del contributo di Interno 78 , Vanadia Brionkj e delle foto-racconto di Pietro Bonomi e Gloria Albano, é ancora visibile presso la sala consiliare del Comune di Rosate (negli orari di apertura dello stesso) fino al 28 novembre.

Views: 246