GAGGIANO – Come largamente veicolato attraverso la stampa locale e i vari social network, sabato 9 giugno si è svolta l’inaugurazione ufficiale della nuovissima ed efficiente Edicopy in piazza della Repubblica 1, si perché come da informazioni precedentemente diffuse non si tratta di una semplice edicola di vendita giornali e settimanali, i servizi e le opportunità riunite in quei tanti metri quadrati vanno oltre ogni più rosea previsione. Prima dell’inizio della parte pubblica prevista dalle ore 15 alle ore 17, si è svolta una visita privata del parroco don Piercarlo Fizzotti che, su richiesta dei gestori e in forma riservata, ha benedetto i nuovi locali e ha formulato il suo personale augurio di buon lavoro. Alle ore 17.00 in punto con precisione svizzera è iniziata la cerimonia di inaugurazione vera e propria, evento che come inaugurazione che si rispetti è cominciato con il taglio del nastro, da parte di Emanuela, assistita dal marito Maurizio (Tito), dal figlio Riccardo (Riky) e da due fantastici clown, Donatella e Gabriella, che hanno sparato coriandoli colorati sui presenti e che per tutto il pomeriggio hanno allietato i partecipanti e si sono prestate a foto ricordo spiritosissime che molti dei presenti terranno nel loro album. Presenti, anche se in forma privata, le autorità dell’amministrazione pubblica, sindaco e vicesindaco in primis, ma si sono visti anche esponenti della minoranza, colleghi commercianti, rappresentanti delle associazioni, tantissimi gaggianesi, sia abituali clienti dell’esercizio che amici arrivati appositamente per l’occasione. Tre i baristi al tavolo degli aperitivi, alle prese con secchielli del ghiaccio e bevande varie e che hanno faticato parecchio per tenere corta la coda degli avventori con il bicchiere in mano, sull’altro lato dell’ingresso teglie di stuzzichini, sia dolci che salati, che senza farsi notare più di tanto venivano regolarmente sostituiti quando erano in fase di esaurimento con altre traboccanti di mini snack. Per i più piccoli era prevista una grande ruota, con appesi una decina di secchielli, con altrettanti tipi di caramelle. Contrariamente ad altre occasioni, dove dopo il boom iniziale la folla si riduce, in questo caso sono da registrare due ore continue di flusso costante di persone, che nel pomeriggio assolato cercavano un po’ d’ombra dietro ai tendoni e sotto al porticato, ma anche questo spazio non è stato sufficiente e a poco a poco si è cominciato ad occupare anche parte della piazza di fronte, fino alle 19, quando con un senso di malincuore si è dovuto comunicare ai numerosi presenti che la festa era terminata. Molto emozionati, ma altrettanto contenti, Manu e Tito e le rispettive famiglie, che hanno creduto in questa nuova avventura, ma che alla luce delle sfide precedenti che li hanno sempre visti superare brillantemente ogni ostacolo e arrivare al traguardo prefisso, siamo molto fiduciosi, per non dire sicuri, che anche questa nuova avventura andrà felicemente in porto. Certo non sarà facile, il lavoro è tanto ed impegnativo, i servizi aggiunti impiegheranno sforzi e risorse, ma i soggetti in causa hanno sicuramente i fondamentali per affrontare anche questa nuova prova. In bocca al lupo e tanti auguri! Antonio Varieschi

Views: 61