ABBIATEGRASSO – Dall’ottimo successo ottenuto dal corso “Caregiver”, dedicato alle persone che si prendono cura di famigliari anziani, il CCT (Centro di counseling territoriale) si è ispirato per un nuovo progetto dal titolo “Il volo leggero della memoria”. Cinque incontri, aperti a tutti, con l’obiettivo di prendersi cura di sé stessi. Il corso, che inizierà venerdì 19 febbraio, rappresenta un “viaggio” attraverso ricordi, gesti d’amore, racconti vissuti nella propria storia famigliare e che hanno contribuito a costruire la propria identità. Per le persone che parteciperanno a questi “laboratori creativi”, che si svolgeranno in una sala dell’oratorio femminile della parrocchia di San Pietro in via Curioni, sarà un’occasione per dedicare del tempo a sé stessi, dando valore a quel “bene” che è stato seminato dentro di noi negli anni e che dà i suoi frutti. Ogni incontro durerà circa due ore: dopo brevi input teorici e momenti creativi, sarà dedicato uno spazio al rilassamento in un ambiente accogliente, dove le persone possano sentirsi a proprio agio, saranno proiettati filmati, immagini e ci saranno anche momenti di musica. I temi trattati, attraverso un’esperienza pratica dell’uso dei cinque sensi, porteranno i partecipanti a sperimentare e riconoscere il valore del ricordo come fonte d’amore che ci unisce alle persone significative della nostra vita. Il primo incontro, “Il risveglio”, inizierà ad aprire uno spiraglio di luce, per permettere, tra la moltitudine di impegni, stress e fatiche, di trovare un tempo ed uno spazio per “sentirci” anche nel presente. Nel secondo incontro, venerdì 4 marzo, ci si potrà lasciare andare “sfogliando” le pagine dei ricordi, come un vento che muove le pagine della nostra vita e che poi si ferma per caso su una… Il terzo incontro, il 18 marzo, avrà invece come tema il “Con-tatto”, perché c’è sempre un oggetto, una fotografia, che ci parla di persone e momenti vissuti con amore. Il quarto incontro, l’8 aprile, permetterà di tracciare una sorta di “mappa” con cui orientarsi, riconoscendo le tracce d’amore nelle relazioni visibili e invisibili, per stare meglio con sé stessi e con gli altri. La conclusione ideale di questo percorso sarà il quinto appuntamento, la cui data verrà decisa successivamente, dedicato al ringraziamento, una giornata all’aria aperta, a Morimondo, dove ci sarà anche l’occasione di ricordare le persone care che non ci sono più ma che ci hanno dato amore in modi diversi. “L’idea – ci spiega una delle organizzatrici, la counselor Bernardetta Galletti – è quella di proporre una festa da condividere con i propri famigliari. Una piacevole giornata per dire ‘grazie’, a conclusione di un percorso dedicato a valorizzare il ricordo, che nutre e fornisce la forza di superare la paura di essere pienamente felici osando raggiungere e realizzare i propri desideri”. Gli incontri iniziano quindi il 19 febbraio, alle ore 20.45, e proseguiranno a venerdì alternati sino all’8 aprile. La quota di iscrizione per tutti gli incontri è di 20 euro come quota associativa. Informazioni: 335.1624797 (Maurizio Sanvito); 340.7745802 (Annamaria Perego); 338.6297031 (Bernardetta Galletti); 348.9998392 (Patrizia Brancato), oppure scrivere a info@associazionecct.it. S.O.

Hits: 104