GUDO VISCONTI – L’abbandono  di rifiuti è una delle “piaghe” e dei problemi più fastidiosi che interessano il territorio. Ma se ci sono controlli e soprattutto sanzioni, i risultati si ottengono eccome. Ne è un positivo esempio il piccolo Comune di Gudo Visconti, guidato da Omar Cirulli, stimato sindaco. “Con l’installazione della telecamere nelle zone strategiche, negli ultimi 4 mesi abbiamo elevato una dozzina di sanzioni, che di rimando a Gudo stanno facendo crollare le statistiche relative a questo tipo di malcostume. Avanti così!” ha fatto sapere attraverso i canali social, postando anche una foto di una persona che addirittura sta scaricando un materasso nella periferia di Gudo. Negli ultimi 4 anni una dozzina di multe hanno fatto crollare dell’80% gli abbandoni rifiuti; grazie alle telecamere installate, è stato possibile individuare e multare i cittadini incivili. Le multe vanno dai 250 ai 500 euro. In due casi è scattata anche la denuncia in quanto si trattava di materiali potenzialmente pericolosi come le batterie. Nelle campagne, ai margini delle strade, nelle zone industriali, nei pressi del cimitero e anche nelle aree all’esterno dell’ecocentro, sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere, persino olio esausto, elettrodomestici, macerie ecc… Comportamenti vergognosamente incivili a cui l’Amministrazione ha voluto, riuscendoci, porre un freno con l’attivazione di 25 telecamere che entro al fine dell’anno arriveranno a 30 grazie ai fondi già stanziati con l’avanzo di amministrazione. E ora sono tanti i cittadini di altri paesi che auspicano gli stessi provvedimenti per contrastare l’abbandono di rifiuti e i reati ambientali.  

Views: 44