ALBAIRATE – Albairate si riconferma uno dei Comuni più attenti agli interessi dei giovani, lo dimostra la seconda edizione del Concorso Letterario per Giovani Scrittori. Le regole, le stesse della prima edizione, hanno previsto la consegna entro aprile di un racconto lungo al massimo quattro cartelle word ed ispirato ad un incipit fornito dal regolamento della Biblioteca Civica Lino Germani che, in collaborazione con il Comune, ha dato vita a questo bellissimo concorso. La serata di premiazione, affidata alla presentazione di Stefano Masperi, ha avuto luogo venerdì 25 maggio presso la sala consiliare di Albairate, dove più di venti ragazzi hanno ricevuto i premi da parte della giuria, guidata dalla presidente Laura Conti, affiancata da figure più e meno professionali nell’ambito della letteratura. La sala, gremita di spettatori curiosi, ha visto la proclamazione per la categoria Junior (dai 14 ai 18 anni) di “Angelo” di Elisa Barbierato al terzo posto e di “Fil Rouge” di Marco Dorigo al secondo posto, mentre Alessandro Arnoldi con “Borsellino” si è aggiudicato il primo posto del podio con un racconto che fa rivivere la strage di via Amelio dove perse la vita Paolo Borsellino. Per la categoria Senior (dai 19 ai 25 anni), al terzo posto si è classificato “Amira” di Chiara Bagini, al secondo posto Irene Artusa con “A chi tutto a chi niente”, al primo posto “Giuliano” di Elisa Baitelli, che racconta una sfida tra coetanei dal sapore omosessuale, il cui finale però lascia tutti senza parole. Anche quest’anno le tematiche affrontate dai giovani sono state eterogenee, tra cui autismo, malattia, storia e omosessualità; in particolare si evidenzia l’importanza data al tema della morte, numerosi racconti infatti sono vere e proprie riflessioni sulla fine della vita come fattore scatenante di profondi cambiamenti. Novità di questo 2018 è stato l’inserimento del Premio Speciale della Giuria, assegnato per la categoria Junior a “Il viaggio” di Camilla Lazzati e per la categoria Senior a “L’abito sartoriale” di Giovanni Cingolati. I racconti primi classificati sono stati poi letti al pubblico dall’ufficiante milanese Clelia Fontini e dal giudice Emanuele Dotti, insegnante di filosofia. Ancora una volta il Concorso per Giovani Scrittori ha registrato un successo inaspettato con la partecipazione di ben trenta racconti, di cui sono stati selezionati dalla giuria dieci per categoria, successo che porterà sicuramente all’organizzazione della terza edizione. Un’iniziativa entusiasmante volta a valorizzare l’impegno e la fantasia dei ragazzi. Ilaria Scarcella

Views: 22