ABBIATEGRASSO – Il Rotary Club abbiatense ha festeggiato il 48° passaggio delle consegne, venerdì sera con una conviviale alla Cascina Caremma. Una serata importante, Virginio Tagliabue, terminato il suo anno di presidenza, dopo aver accolto due nuovi soci nella grande famiglia rotariana, ha ricordato progetti e obiettivi raggiunti. Un anno particolarmente vivace a giudicare dal lungo elenco di attività che comprendono visite culturali, accoglienza e ascolto di referenti di problematiche importati per la collettività, ‘service’ a favore di molte associazioni locali o condivisi con i numerosi Rotary International, la presa in carico di una ragazza straniera per permetterle di proseguire gli studi, un aiuto concreto e significativo gesto di integrazione. L’avvio e la valorizzazione di gemellaggi con altri club europei, accoglienza e condivisione come importanti strumenti di conoscenza e costruzione di amicizia, secondo le intenzioni dello Statuto che richiede una rete internazionale di professionisti e imprenditori, accumunati dall’idea del ‘servire’. Il Presidente Tagliabue ha condotto amabilmente la serata, citando e ringraziando uno per uno quanti hanno collaborato e reso possibile raggiungere molti importanti traguardi. Non ultimo il Rotaract, il Club dei giovani che ora sarà capeggiato da un’esuberante ed energica Francesca Rognoni che potrà continuare a contare sulla collaborazione di Maria Bregoli, presidente uscente, e di una squadra che ha già in cantiere diversi progetti a favore dei più svantaggiati. Ha concluso la serata il passaggio di consegne, di cui la collana presidenziale è simbolo, da Virginio Tagliabue a Carlo Magani che ha presentato la sua squadra e annunciato il suo motto, mutuato dal Presidente del Rotary International, Ravindran, per l’anno 2015/2016: “Siate dono nel mondo”. I rotariani abbiatensi continueranno sicuramente ad esserlo. E.G.

Hits: 212