ABBIATEGRASSO – Il calendario liturgico prevede che venerdì 2 febbraio si celebri nelle parrocchie cittadine la ricorrenza della Candelora, in cui la tradizione vuole che si faccia l’offerta per la cera da ardere e vengano benedette le candele, accese nelle chiese e portate dai fedeli nelle proprie case in segno di devozione e come simbolo della vita che nasce, cresce e muore. In Basilica verrà celebrata alle ore 18.00 una S. Messa con processione dei fedeli che reggono le candele. Sabato 3 febbraio si festeggia, invece, San Biagio, vescovo e martire: al termine di ogni S. Messa, dal sacerdote verrà invocata la benedizione di Dio, per intercessione del santo protettore, sulla gola per tenere lontani i malanni della stagione fredda e verranno distribuite porzioni di panettone benedetto. La tradizione popolare prevede, infatti, l’usanza in ogni famiglia di “segnarsi la gola” con un pezzo di panettone conservato dalle feste natalizie. Il 4 febbraio, infine, si celebra la Giornata nazionale per la Vita  e il CAV (Centro Aiuto alla Vita) proporrà, alle porte delle chiese, vasetti di primule, il cui ricavato è destinato al sostegno delle iniziative dell’associazione. M.B.

 

 

 

Views: 24