ABBIATEGRASSO – Successo oltre ogni legittima attesa per il servizio di raccolta rifiuti grazie al nuovo punto itinerante di Amaga: dal 2 ottobre al 17 novembre scorsi sono stati raccolti ad Abbiategrasso ben 6.824 kg di rifiuti e 52 tra lampade al neon e lampadine. “Un servizio realmente pensato per le esigenze dei cittadini, secondo una logica di prossimità e che ribadisce una volta di più come Amaga, la Public Utility di Abbiategrasso, adempia pienamente nel quotidiano alla sua missione che risulta essere appunto quella di vicinanza all’utenza”. E’ quanto afferma il suo Presidente Piero Bonasegale, commentando i numeri sorprendenti delle prime sette settimane di servizio dell’Ecopunto itinerante. “Si tratta – spiega il Direttore Generale Elio Carini – di un servizio innovativo che sta riscontrando i favori della popolazione, come dimostrano le statistiche con 201 prenotazioni registrate fino allo scorso 17 novembre: un segnale evidente di maturità dei cittadini e di coscienza civica”. L’Ecopunto è attivo il mercoledì e il sabato e il servizio nasce da un presupposto essenziale: garantire al cittadino un luogo di conferimento prossimo alla sua residenza accorciando così i tempi e inutili attese. Il territorio cittadino, infatti, è stato mappato e successivamente suddiviso con la creazione di 8 postazioni dove a turno, il mercoledì e il sabato – ve ne sono garantite sempre 2 alla volta – la popolazione si può recare, sfruttando la possibilità d’integrare il conferimento del verde con quello di altre tipologie di rifiuti. “Il Comune di Abbiategrasso – commenta il Sindaco Cesare Nai – ha colto subito positivamente la proposta di Amaga e si è prestato volentieri nel fornire parcheggi ed aree dedicate per ospitare l’Ecopunto. Siamo molto soddisfatti – conclude il primo cittadino – non solo per gli ottimi ritorni che abbiamo dai cittadini, ma anche perché l’Ecopunto itinerante, secondo una prima analisi sulla viabilità, non sta avendo nessun impatto particolare: la circolazione locale risulta infatti essere regolare anche nei giorni in cui il servizio è attivo”. Da ultimo occorre segnalare che l’Ecopunto itinerante, grazie alla presenza degli operatori di Amaga, sta diventando anche l’occasione per divulgare tra i cittadini le novità in materia di TARIP (Tariffa Puntuale), grazie alla realizzazione di un magazine cartaceo dedicato in distribuzione e alla promozione dei webinar che Amaga sta realizzando e diffondendo in materia di sensibilizzazione, informazione e formazione ambientale. 

Hits: 0