ABBIATEGRASSO – E’ stato deliberato dalla Giunta lo scorso 27 settembre, con voto unanime, di ripristinare il doppio senso di circolazione del traffico automobilistico nel tratto di corso Italia compreso tra l’incrocio con via San Carlo e via Misericordia e quello con viale Manzoni. Una modifica alla viabilità per tentare di ridurre il traffico in uscita dal centro storico, che si accumula (in particolare nei giorni di mercato), in corso XX Settembre. Una modifica sperimentale, per 60 giorni, che è già entrata in vigore da venerdì 29. Una novità, anzi un “ritorno al passato” accolto da molti con sollievo mentre altri hanno già espresso contrarietà. L’associazione FIAB Abbiategrasso Abbiateinbici ha già inviato una lettera aperta al sindaco e agli assessori, in cui si esprime preoccupazione per “i rischi per la sicurezza di pedoni e ciclisti che l’attuazione del provvedimento in oggetto comporta”: “Doppio senso di circolazione sul ponte di San Pietro? Per la sicurezza di pedoni e ciclisti sarebbe meglio di no. – scrive il presidente Franco Manzoni – Con il censimento del traffico di biciclette effettuato pochi giorni fa da noi di Fiab Abbiategrasso

Abbiateinbici, nel tratto di corso Italia compreso tra via San Carlo e via Manzoni abbiamo

calcolato in una mattina quasi 5.000 passaggi di pedoni e ciclisti. Inoltre proprio dal ponte di

San Pietro si accede al parco giochi della Fossa, frequentatissimo da mamme con bambini

piccoli. È evidente che il doppio senso di circolazione in questo tratto di strada, con l’aumento

del traffico di auto che comporta, rappresenta un significativo fattore di rischio per questa

massa di persone. Vi sollecitiamo a prendere in considerazione questi elementi prima di

attuare la delibera del 27 settembre e offriamo la nostra collaborazione per trovare soluzioni

utili alla riduzione del traffico nel centro storico favorendo la mobilità attiva di ciclisti e pedoni”.

 

Hits: 104