GAGGIANO – Il Rachinaldo, circolo gaggianese per la ricerca sulla storia locale, ci scrive: “Uno dei pochi dati positivi di questo anno trascorso la maggior parte nelle nostre case, ma fortunatamente con la possibilità di sentirsi e confrontarsi con dispositivi tecnologici, ci ha dato la possibilità di fare un po’ di ordine sul passato più o meno recente della nostra associazione.

Abbiamo così riunito molte ricerche e documenti, sul Naviglio Grande, che nel corso degli anni sono serviti ad alcuni dei nostri associati, per fare delle lezioni all’aperto per gli alunni delle scuole elementari e medie. I maestri Honoris Causa che hanno svolto questo compito sono Maurizia Bruno Finocchi, Ambrogio Zacchetti e Paolo Migliavacca, che molti gaggianesi hanno visto sfilare seguiti da una o più classi di alunni, lungo le sponde del canale che taglia in due il centro del paese.

Le lezioni però non si svolgevano solo all’aperto ma anche nelle aule dei plessi, con proiezione di immagini di documenti, tabelle e grafici fotografie che spiegavano nel dettaglio cosa abbia significato nella realtà il Naviglio per Gaggiano. A questo si sono aggiunte altre notizie raccolte ritrovate negli ultimi anni e numerose fotografie e cartoline d’epoca che molti amici ci hanno donato e/o prestato con l’autorizzazione per essere pubblicate, da qui il passo è stato naturale, unire in forma fluida tutta questa documentazione e queste immagini, per la maggior parte inedite, in una pubblicazione che trattasse il Naviglio Grande, la sua storia e molte curiosità, almeno nel tratto che scorre all’interno del comune di Gaggiano. Che si è fatto carico (lavoro non leggerissimo) di coordinare le informazioni ed i contributi, testi, foto, articoli di giornali ecc che arrivavano via mail dai vari soci del circolo, bloccati in casa dal lockdown è stato Ambrogio Zacchetti, che quindi ha svolto la parte più gravosa di questa ultima, ma non ultima pubblicazione del Rachinaldo, ricordiamo che le pubblicazioni fatte nel corso degli anni sono molte. Ne è uscito un volume di circa 160 pagine, con molte illustrazioni, che tratta tante curiosità e fuga alcune dicerie, fake news diremmo oggi, ad esempio il legame di Leonardo da Vinci con il Naviglio Grande. Pensiamo quindi che possa essere una lettura di gradimento in particolare per i gaggianesi o per coloro che amano il nostro paese, ma anche per chi fosse interessato a notizie curiose e tecniche sul canale che ha ormai circa 850 anni di storia. Oltre a questa pubblicazione si affianca, da qui l’affermazione ‘doppietta’, l’ormai tradizionale Calendario 2021 del Rachinaldo, con immagini di personaggi locali, ricordiamo che le foto pubblicate su questi calendari, di cui quest’anno ricorre la diciassettesima edizione, il primo è uscito nel 2005, le immagini dicevamo, devono avere almeno trent’anni e con almeno 5 persone riconosciute e descritte nelle didascalie, tra i gruppi che vengono pubblicati, quest’anno poi per la prima volta si è deciso di affiancare alle persone anche vedute e scorci del paese andati perduti o fortemente modificati nel tempo. Entrambe le pubblicazioni le trovate per pochi spiccioli nelle edicole di Gaggiano oppure possono essere prenotate a info.rachinaldo@gmail.com la stampa è stata fatta in tiratura limitata, consigliamo quindi chi fosse interessato di non lasciar scorrere molto tempo. Approfittiamo di queste colonne anche per comunicare che il circolo è aperto a tutti coloro che fossero appassionati di storia locale o che volessero entrare a far parte del gruppo, ogni nuovo arrivo è ben accetto. Buone Feste a tutti, se al momento non vi fanno uscire, passate un pò di tempo leggendo il nostro libro!”. (Foto di A. Varieschi)

Views: 122