CASSINETTA DI LUGAGNANO – L’Amministrazione Comunale di Cassinetta di Lugagnano esprime piena solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal recente terremoto nel centro Italia. Cassinetta di Lugagnano, uno dei Borghi più belli d’Italia, lo scorso weekend ha vissuto la propria Festa Patronale, che vede direttamente impegnate nella sua organizzazione e realizzazione l’Amministrazione Comunale, le Associazioni cittadine e l’Oratorio.

In occasione della Festa, sono state promosse alcune iniziative di raccolta fondi in aiuto delle popolazioni terremotate: prime fra tutte Pro Loco, Oratorio San Carlo e il ristorante Antica Osteria del Ponte. Conoscendo, condividendo e invitando a partecipare a tutte le iniziative che i soggetti sopra citati organizzano e consapevoli della grande generosità e vicinanza dimostrate in passato dai Cassinettesi, per i terremoti dell’Emilia e dell’Abruzzo, il Sindaco Michele Bona, la Giunta e i Consiglieri hanno deciso di organizzare un evento benefico nei prossimi mesi, volutamente “lontano” dai riflettori mediatici che nel frattempo si saranno spenti e dall’onda emotiva che raggruppa tutti in un unico ed importante momento di solidarietà ma rischia poi di svanire con il tempo. “E’ proprio quindi per richiamare l’attenzione e rinnovare lo sforzo solidale, quando vi sarà bisogno di maggiore sostegno per la ricostruzione di città e borghi tanto importanti quanto forse anche più belli del nostro Paese, che vorremo intervenire: tra questi borghi spicca, è vero, Amatrice, anch’esso uno dei Borghi più belli d’Italia come Cassinetta, ma non per questo più importante di Accumuli e Arquata del Tronto, accomunate  anch’esse dalla stessa tragedia.

Prossimamente, – spiega il Sindaco Bona – verrà presentato un evento solidale, da realizzarsi e condividere con tutte le Associazioni di Cassinetta ed i Cassinettesi che vorranno, nonchè ai cittadini, associazioni e Amministrazioni dei comuni vicini. Tutto questo al fine di attivare un fondo da destinare ad un progetto da identificare in primis insieme ai Sindaci delle zone colpite, facendo appunto Rete con le Amministrazioni dei Comuni del nostro territorio che vorranno contribuire insieme a questo progetto”.

Views: 41