CASSINETTA DI LUGAGNANO – Nel corso del Consiglio Comunale di mercoledì 27 settembre, la maggioranza ha votato all’unanimità il Piano di Diritto allo Studio. Il Piano per il Diritto allo Studio è lo strumento attraverso il quale vengono programmati i servizi, la distribuzione delle risorse destinate alle scuole del territorio e alle famiglie degli studenti, le diverse forme di sostegno, per potenziare l’offerta formativa ed è frutto della collaborazione di tutte le componenti che sono chiamate a provvedere alla formazione del cittadino di domani: le Istituzioni scolastiche, gli insegnanti, le famiglie, il contesto territoriale e l’Amministrazione Comunale. “Il Piano per il Diritto allo Studio che abbiamo presentato – spiega il sindaco Michele Bona – trova molte conferme di quanto proposto negli scorsi anni scolastici, per non disperdere il patrimonio di esperienza e di supporto ottenuti fino ad ora. Anche quest’anno il piano scuola conferma, sviluppa e arricchisce una serie di progetti che, in ambiti diversi (passando dall’educazione ambientale, attraverso quella alimentare, motoria, musicale, teatrale, stradale, fino ad arrivare all’educazione alla legalità) hanno l’obiettivo di garantire un’offerta formativa di qualità. Vengono mantenuti tutti i servizi per le famiglie: pre e post scuola sia per la scuola dell’infanzia che per la scuola primaria; lo scuolabus per gli alunni della scuola secondaria di 1° grado di Albairate (In considerazione del numero di iscritti alla scuola di Albairate, a sostegno delle iniziative proposte nell’ambito del diritto allo studio dall’Amministrazione Comunale di Albairate, Cassinetta garantirà all’Istituto comprensivo un contributo economico significativo); il servizio di assistenza in mensa; il contributo all’acquisto di libri e materiale scolastico. Vengono integrate le attività di base per ampliare, completare, variare l’offerta formativa con il corso di nuoto, le lezioni di inglese per la scuola dell’infanzia, i contributi per i corsi di musica e teatro, il sostegno degli alunni in situazione di disagio o disabilità. Si concretizzerà un nuovo percorso di educazione ambientale legato al consumo responsabile della corrente, i lavori di modifica impianto elettrico e introduzione Led nella classe sperimentale sono stati completati prima dell’inizio delle lezioni. Riproposto anche quest’anno lo stanziamento di un fondo ad integrazione dei buoni dote scuola, per la parte non finanziata da Regione Lombardia. Come Amministrazione, conoscendo la situazione di difficoltà di alcune famiglie e sapendo che anche un piccolo aiuto può essere determinante, si è deciso di confermare l’intervento. Il Pedibus, già operativo, verrà riproposto per tutto l’anno scolastico con un ampliamento del percorso e possibilità di accogliere nuovi iscritti, che al momento risultano essere oltre 60. L’Amministrazione sostiene fortemente questo progetto che racchiude numerose valenze e per questo vuole ringraziare i volontari che rendono possibile questa attività. Le tariffe per il pasto in mensa sono invariate dal Gennaio 2009 e rimarranno invariate anche per quest’anno. Il nostro Comune interverrà con fondi propri per coprire i tagli effettuati dalla Regione Lombardia che non garantisce più la dote scuola per le scuole primarie e per le secondarie di secondo grado per le classi 3^, 4^ e 5^. Riproposte, inoltre, le borse di studio per gli studenti meritevoli di tutti e tre i gradi di istruzione. L’investimento economico per il comune di Cassinetta è di oltre 250.000 euro, con una copertura dei costi per il 55% della spesa. In una fase non esattamente caratterizzata da grandi disponibilità economiche, l’Amministrazione vuole continuare ad investire, senza incertezze, nell’educazione, nella formazione e nella scuola, palestra del Cittadino di Domani. Con orgoglio” conclude il sindaco Bona.

 

 

Views: 74