ABBIATEGRASSO – Arriva alla nona edizione la tradizionale rassegna florovivaista che celebra le donne artigiane, organizzata dall’associazione culturale e artistica Iperbole ed Eventi doc di Myriam Vallegra. Il tanto atteso evento “Creazioni Artigiane Artiste e…Fiori” si è tenuto presso l’ex Convento dell’Annunciata nel weekend del 3-4 marzo. Nonostante le temperature rigide, un vastissimo pubblico si è recato, soprattutto nella giornata di domenica, presso l’Annunciata per ammirare lo spettacolo florovivaista andato in scena nell’imponente complesso architettonico. Più di trenta le bancarelle artigiane che offrivano una vastità immensa di prodotti: tessuti, cappelli, vestiti, gioielli di sabbia, sculture di carta, vestiti eseguiti interamente all’uncinetto, ceramica dipinta, strumentistica in legno, borse di pelle, profumi, modellistica, gioielli in oro vegetale, gioielli in avorio vegetale, saponette naturali per le quali è stato spiegato il processo di creazione dalla colatura fino alla stagionatura, oli profumati, spezie, profumi d’ambiente con le forme dei fiori, quali margherite e campanule, fino alle tisane “da passeggio” prodotte al momento per accompagnare i visitatori in tutto il percorso. Interessante senz’altro la sezione della “Natur Art” dove l’oggettistica era composta esclusivamente da materiali trovabili in natura, quali legno, muschio piuttosto che fogliame, assemblati per creare oggetti di decoro come lampade o portaombrelli. Le composizioni floreali hanno decorato proprio il centro del complesso monumentale creando una delle visioni più suggestive, con particolare attenzione per le mimose vista l’imminente festa della donna. L’evento è stato arricchito dalla presenza di degustazioni e di numerosi laboratori didattici rivolti sia agli adulti che ai bambini, in particolare laboratori sulla produzione di profumi e saponette e sulla lavorazione di tessuti. Ha suscitato un grande interesse la visita guidata organizzata dalla Pro Loco di Abbiategrasso, una totale immersione nella storia del complesso dell’Annunciata con la spiegazione degli affreschi che decorano le absidi e delle ristrutturazioni susseguitesi negli anni. Gradita anche la presenza di un’area del gusto, dove le bancarelle offrivano cioccolato, strudel dalla Val di Fiemme, olio extravergine, formaggi e marmellate. Tutti gli ambienti dell’ex Convento sono stati pienamente utilizzati per ospitare una commistione di prodotti, provenienti da tutto il Nord Italia, che rendono omaggio all’arte dell’artigianato. Una manifestazione ben riuscita che ha richiamato tanti visitatori, apprezzata per la cura dei dettagli, la scelta di espositori, artisti e artigiani, che realizzano con passione veri capolavori. I.S.

Views: 2