ABBIATEGRASSO – Domenica sera i Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso con il contributo dei colleghi della Compagnia di intervento operativo del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” di  Milano, nei comuni di  Abbiategrasso e Corbetta, hanno svolto, ancora una volta, un servizio straordinario di controllo del territorio, rivolto alla prevenzione e alla repressione dei fenomeni di illegalità diffusa, nel corso del quale hanno rintracciato e arrestato L.R., 37enne albanese,  disoccupato, pregiudicato, colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Milano, perché condannato a 3 anni e 6 mesi per furto e rapina commesse a Cavaria con Premezzo (VA). Per l’arrestato fatale è stata una partita a dadi; infatti il ricercato è stato pizzicato all’interno di un bar di Abbiategrasso mentre giocava tranquillamente a domino con dei connazionali. Evidentemente la fortuna non lo ha assistito e i Carabinieri lo hanno giustamente assicurato alla giustizia. Il compito per i militari non è stato facile perché nel frattempo l’albanese aveva cambiato il cognome, nonostante ciò, attenti approfondimenti investigativi hanno permesso di accertare la verità. Inoltre, l’importante dispiegamento di uomini e mezzi ha permesso di denunciare in stato di libertà:

  1. R., 18enne albanese, pregiudicato, poiché a Corbetta nel corso dei controlli è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico ed è inoltre risultato permanere in Italia senza permesso di soggiorno;
  2. G., 43enne magentino, trovato a Corbetta benché colpito da foglio di via obbligatorio dal medesimo comune. Nell’arco del servizio si è provveduto a segnalare alla Prefettura di Milano 4 persone poiché trovate in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti; identificare 63 persone;

controllare 41 automezzi; controllare 4 esercizi pubblici. Per il servizio in questione sono stai impiegati 30 militari.

 

Hits: 61