ABBIATEGRASSO – Da tempo ormai l’area cani all’interno del Parco della Fossa (lato parco della Repubblica) versa in stato di degrado e alcuni cittadini hanno iniziato una raccolta firme (arrivate a quanto pare a 450) per chiedere di fare un’area cani all’interno del Campo 5. Il problema però non è tanto realizzarle ma mantenerle in buone condizioni, riparare eventuali danni, fare normale manutenzione. Cosa che evidentemente, come molti segnalano sulla pagina Facebook “Sei di Abbiategrasso se…”, è mancata negli anni nell’area cani della Fossa. Pare però che, a seguito di un sopralluogo dello stesso sindaco nel Parco, si stia muovendo qualcosa che fa ben sperare in una riqualifica. Intanto un cittadino, S.C., segnala:  “L’area sgambamento cani all’interno del parco vicino al Castello ha un nuovo tipo di cancello: trasparente. Così trasparente che a qualcuno potrebbe venire il sospetto che non ci sia… Portiamo pure i nostri bimbi in quel Parco. Fra cani liberi, giochi rotti, cestini dei rifiuti stracolmi, prati che sembrano steppe e zanzare tigre… sicurezza e divertimento sono assicurati!” scrive con amara ironia. Altri cittadini lamentano invece la scarsa educazione dei padroni dei cani, anche di taglia medio-grossa, che vengono lasciati scorazzare liberi nel Parco, mentre il padrone è al telefono ad esempio… Oppure capita che non sempre i “bisognini” vengano raccolti e gettati nel cestino. I cittadini chiedono più controlli e magari qualche sanzione a chi non rispetta le regole. Un’area cani degradata e mal tenuta diventa uno spazio dove, purtroppo, ci si sente “giustificati” a non rispettare le regole. Ma, rispettare le regole è il primo passo per avere un’area cani decorosa. Come per altre situazioni, è il caso di dire che è come… un cane che si mangia la coda.

 

 

Views: 13