ABBIATEGRASSO – La sua vita è appesa a un filo. E’ ancora in coma l’89enne che venerdì pomeriggio verso le 16.30 è rimasto coinvolto in un incidente in via Novara, all’altezza dell’intersezione con via Diaz. Dalle prime ricostruzioni del sinistro, l’uomo era sulle strisce pedonali, dove si è vista infatti la macchia di sangue. Non è ancora chiara la dinamica esatta, che le forze dell’ordine stanno tentando di ricostruire, anche ascoltando delle testimonianze.

Il veicolo coinvolto è un’ambulanza delle Croce Oro di Gaggiano che stava percorrendo la via Novara in direzione di Robecco per soccorrere un infortunato. L’ambulanza procedeva con sirene e luci attive. L’89enne probabilmente si è accorto solo all’ultimo momento del sopraggiungere dell’ambulanza e non avrebbe fatto in tempo a spostarsi e raggiungere il marciapiede. L’autista ha tentato di schivarlo, sterzando completamente a sinistra ma lo specchietto destro del veicolo ha centrato l’uomo facendolo finire col viso sull’asfalto. L’impatto è stato violentissimo, il signor Giovanni Frattini ha riportato gravi lesioni, è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso che l’ha trasportato in codice rosso all’ospedale San Raffaele di Milano dove tuttora è ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata. L’autista della Croce Oro, subito dopo l’impatto, ha accostato e prestato i primi soccorsi all’89enne. Accanto all’uomo è stato trovato un apparecchio acustico, che l’anziano portava all’orecchio per via dei problemi di udito. Il signor Giovanni ha riportato fratture al femore e al piede, contusioni anche all’altra gamba, trauma maxillo facciale e, ciò che preoccupa di più i famigliari, un trauma cranico. Il traffico sulla via Novara è stato bloccato per quasi un’ora per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi delle forze dell’ordine. F.R.

 

 

Views: 54