TREZZANO S/N –  L’Amministrazione Comunale è impegnata nello sviluppo dell’ampliamento del cimitero di via Fucini, progetto elaborato dall’Amministrazione precedente e ritenuto necessario dall’Ente per garantire l’autosufficienza comunale nella gestione dei decessi. A tal proposito si fa presente che in fase di avvio della pratica di esproprio del terreno necessario per il suddetto ampliamento, a seguito di puntuale verifica, è emerso che il rogito notarile per la cessione dei terreni acquisiti e pagati dal Comune per realizzare il cimitero nuovo non era mai stato stipulato dal 1983. “Questo esempio relativo alla pratica di esproprio del terreno per realizzare il cimitero nuovo e mai completata fa emergere ancora una volta come l’impegno del nostro Ente debba essere orientato alla gestione della attività corrente e alla programmazione delle attività future ma nel contempo è necessario prevedere una attenta retrospettiva sulle pratiche ancora da definire. Ringrazio gli Uffici impegnati anche in questo importante lavoro di ricostruzione documentale e storica. Emerge di frequente che l’Ente in passato è stato trascurato: in questi due anni abbiamo già avuto alcuni casi emblematici” commenta il sindaco Fabio Bottero. L’Amministrazione nella seduta di Giunta del 28 ottobre ha deliberato di autorizzare la concessione cimiteriale in prevendita di loculi e fosse al coniuge / convivente superstite che richiede il posto adiacente a quello del coniuge defunto. La Giunta ha potuto assumere questo indirizzo poiché a seguito di estumulazioni ed esumazioni effettuate negli anni 2014 – 2015 – 2016 si è liberato un adeguato numero di loculi e di fosse e considerate le molteplici richieste presentate da parte del coniuge superstite per concessione in prevendita di un loculo adiacente a quello del coniuge defunto. Fino ad oggi tale possibilità era negata poiché la giunta comunale con delibera n. 116/2011 aveva revocato momentaneamente le autorizzazioni sopra richiamate per non incorrere in una situazione di emergenza attesa la precarietà dei posti all’interno dei locali cimiteri. “Abbiamo adottato questa delibera per venire in contro alle numerose richieste effettuate dai cittadini trezzanesi ritenendo corretto, verificata la sostenibilità, garantire la possibilità al coniuge / convivente superstite di riservare un posto adiacente a quello del proprio coniuge defunto” conclude il Sindaco.

 

Views: 231