CISLIANO – Un gesto folle, culmine di una situazione che ha fatto perdere il controllo scatenando
una reazione eccessiva. Nel periodo estivo capita di sentire lamentele riguardanti schiamazzi
notturni, gruppi di ragazzi che fanno le ore piccole nei parcheggi, nei parchi, nelle vie dove
trascorrono il tempo chiacchierando e ascoltando musica anche ad alto volume, diffusa dalle casse
della radio in auto o anche dagli smartphone. I ragazzi vengono redarguiti spesso dai residenti anche
nel cuore della notte, a volte chiedono scusa e se ne vanno (ma tornano magari nei giorni
successivi), altre volte rispondono male finché non si dice loro che stanno per arrivare i
Carabinieri… Quello che è successo a Cisliano però ha avuto un epilogo estremo. E’ scoppiata una
lite nella serata tra domenica e lunedì, tra un 30enne di Cisliano e un gruppo di giovani che
ascoltava musica dall’autoradio a tutto volume sotto la sua abitazione. Erano le 23.15 circa, in via
per Abbiategrasso, nella zona industriale di Cisliano. Il 30enne avrebbe chiesto ai quattro ragazzi di
abbassare il volume della musica ma in tutta risposta avrebbe ricevuto insulti e sarebbe stato colpito
al volto con una bottiglia di vetro da uno di loro, un albanese di 21 anni residente a Magenta. Così,
sanguinante, il 30enne, che ha riportato lesioni allo zigomo e alla mascella, avrebbe preso le chiavi
del proprio suv mentre i giovani stavano scappando, resisi conto che la situazione stava
degenerando. Il cislianese avrebbe raggiunto e speronato la Golf dei ragazzi e avrebbe investito uno
di loro che era sceso dalla vettura e stava cercando di darsi alla fuga a piedi. Il ferito, un 21enne
italiano, è stato condotto all’ospedale di Magenta con una frattura scomposta alla gamba, ne avrà
per 60 giorni. Sul posto, oltre ai soccorsi, sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di
Abbiategrasso, che indagano sulla dinamica dei fatti. Il 30enne di Cisliano è stato arrestato e
giudicato in direttissima con l’accusa di tentato omicidio. Ora si trova agli arresti domiciliari con
trenta giorni di prognosi a causa delle ferite al volto. Mentre l’albanese che ha colpito l’uomo con la
bottiglia è stato denunciato per lesioni gravi.

Views: 30