TREZZANO S/N – Il progetto per una Trezzano più sicura è stato presentato alle delegazioni dei Comitati di Quartiere, venerdì 8 aprile presso la sede del Comitato Tr1,il Circolo TR.1 in via Di Vittorio. A breve verrà organizzata un’assemblea aperta a tutta la cittadinanza. Lo scopo è quello di creare un progetto di sorveglianza che sia unitario e partecipato. Al tavolo sedevano D’Ambrosio e Renna del Tr1 e Ciorciari delle Azalee. E’ intervenuto l’assessore alla Sicurezza, Leo Damiani, che ha garantito il pieno sostegno dell’Amministrazione Comunale: “Dodici vigili e 15 carabinieri non bastano. Gli occhi dei cittadini sono meglio delle telecamere”. Il gruppo “Trezzano sicura” controllerà il territorio, favorendo la coesione sociale; collaborerà con le forze dell’ordine, prevenendo atti criminosi. Il Gruppo non prevede il pattugliamento del territorio o atti che mettano in pericolo la propria vita o quella altrui. Il progetto prevede l’utilizzo di Facebook e Whatsapp per la comunicazione tra gli aderenti al gruppo. Il Gruppo è già su Facebook. Valentina Bufano

 

Views: 44